SVIZZERA
29.09.2008 - 10:500
Aggiornamento : 27.10.2014 - 00:16

Procreazione assistita: in un anno 5400 coppie, aumento del 13%

BERNA -  Nel 2007, quasi 5400 coppie hanno fatto ricorso ai trattamenti di procreazione medicalmente assistita, i cicli di trattamenti cominciati sono stati circa 8600. Oltre un terzo delle donne sottoposte ai trattamenti è giunto alla gravidanza. La causa più frequente è l’infertilità maschile. Questi sono alcuni dei risultati provvisori della statistica della procreazione medicalmente assistita 2007, appena pubblicati dall’Ufficio federale di statistica (UST).

In Svizzera, il ricorso ai trattamenti di procreazione medicalmente assistita è sempre più frequente. Tuttavia, rispetto al passato, l’aumento del numero di coppie che hanno cominciato un trattamento è stato meno rilevante: a confronto con l’anno precedente, nel 2007 l’incremento è stato del 13 per cento (contro il 22% nel 2006). Nel 2007, su 1000 donne in età fertile domiciliate in Svizzera 1,6 hanno iniziato un nuovo trattamento.

In Svizzera, l’età media delle donne che hanno iniziato un trattamento nel 2007 era di 35,7 anni, ovvero 5 anni in più dell’età media delle madri alla nascita del primo figlio, mentre l’età media del partner era di 38,4 anni. La proporzione di donne domiciliate all’estero e sottoposte alla terapia (22% dei casi) è aumentata leggermente.

Le cause di infertilità

La causa principale rimane l’infertilità maschile, nel 47 per cento dei casi, seguita dall’infertilità della coppia (22%) e dall’infertilità femminile (17%). Nell’11 per cento dei casi, non è stato possibile determinare le cause dell'infertilità.

Esistono due forme di trattamento. Il metodo utilizzato nel 76 per cento dei casi è la fecondazione per iniezione diretta di spermatozoi nell’ovocita (iniezione intracitoplasmatica di spermatozoi o ICSI). La seconda tecnica, utilizzata nel 24 per cento dei casi, è l’unione degli ovociti e degli spermatozoi in provetta (fecondazione in vitro standard o FIV). Nel 2007, nei casi di sterilità maschile il 4 per cento delle coppie ha usato la possibilità di ricorrere a spermatozoi donati.

Nel 2007, il 37 per cento delle donne sottoposte a tali trattamenti è giunto alla gravidanza. In media sono stati necessari 1,6 cicli terapici. Il tasso di successo è del 23 per cento, valore che è paragonabile ai tassi di successo registrati tra il 2004 e il 2006.

Nel 2007 in Svizzera sono stati prelevati 43’600 ovociti per gli scopi della fecondazione artificiale. Circa il 56 per cento degli ovociti ha raggiunto lo stadio di zigoti (oociti impregnati) e il 38 per cento di questi sono divenuti embrioni, mentre il 60 per cento è stato congelato per un utilizzo successivo. In totale, 15’006 embrioni sono stati trasferiti, 1244 distrutti e 26 messi a disposizione della ricerca.
Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-22 21:30:47 | 91.208.130.87