Immobili
Veicoli
Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
24 min
Violò due volte la quarantena, il presidente del Cda di Credit Suisse lascia e si scusa
António Horta-Osório, in carica da meno di un anno, si è dimesso dopo un'indagine interna
SONDAGGIO TAMEDIA
1 ora
Dal tabacco ai media: come voterete il 13 febbraio?
Manca meno di un mese al primo appuntamento alle urne del 2022. Partecipate al nostro sondaggio
ZURIGO / QATAR
7 ore
Il boss della FIFA ora vive in Qatar
In attesa dei Mondiali, in novembre, Gianni Infantino si è trasferito nell'emirato da ottobre.
SVIZZERA
8 ore
Quando al rifiuto dell'imbarco segue la violenza
Nel 2021 si sono moltiplicati gli episodi di passeggeri in escandescenza, anche all'aeroporto di Zurigo
BASILEA CAMPAGNA
9 ore
Focolaio di coronavirus in una casa per anziani
Quasi una cinquantina tra ospiti e personale sono risultati positivi
SONDAGGIO
SVIZZERA
10 ore
Lavorare quattro giorni alla settimana con lo stesso stipendio
È così in alcune grandi aziende internazionali. Ma alcune piccole imprese elvetiche stanno sperimentando il modello
VAUD
12 ore
Grave incidente sulla A9: un morto e tre feriti
È successo oggi all'altezza di Chardonne, nel Canton Vaud. In un secondo incidente si registra un ulteriore ferito
SVIZZERA
15 ore
Piloti vaccinati a terra, anche se servirebbero in cabina
Swiss resta ferma sull'obbligo di vaccinazione. E cancella i voli in assenza di personale
GRIGIONI
15 ore
Precipita da una parete rocciosa, muore a 23 anni
Con gli sci ai piedi, si è infilato in una ripida zona boscosa assieme a un amico. Quindi è sparito.
APPENZELLO ESTERNO
16 ore
Ubriaco finisce con l'auto sui binari
È successo questa notte a Gais (AR). Protagonista un 22enne
SVIZZERA
17 ore
«Influenza per i vaccinati? È un affronto»
L'infettivologo ticinese Andreas Cerny mette in guardia sui rischi della nuova strategia federale su Omicron
ARGOVIA
18 ore
Ladri acciuffati grazie a un'app
Avevano fatto irruzione in una fattoria nella località argoviese di Schöftland
BERNA / SVEZIA
18 ore
Schianto mortale in Svezia: il camion circolava illegalmente
Il mezzo scontratosi con il minibus che trasportava sette giovani svizzeri appartiene a una ditta che estrae minerali.
SVIZZERA
28.11.2021 - 12:170
Aggiornamento : 17:20

Sì ufficiale all'iniziativa sulle cure infermieristiche

Il risultato è apparso chiaro sin dai primi risultati: è un trionfo dei favorevoli.

Vittoria del "sì" anche in Ticino: al termine dello scrutinio, il risultato definitivo è del 56,1% di favorevoli

BERNA - L'infermiere. Una figura professionale che nell'ultimo anno e mezzo è stata più chiacchierata che mai. Ma al settore gli applausi non bastano più, e si porta a casa un grande sì all'iniziativa popolare "Per Cure infermieristiche forti". Terminato lo scrutinio, i voti favorevoli si attestano al 61%, mentre i contrari al 39%. Contrario soltanto Appenzello Interno, con il 52,9% di voti sfavorevoli. Tutti gli altri cantoni hanno invece accolto l'iniziativa: si va da un 66,6% a Basilea Città (campione dei sì) a un 51,4% a Svitto (dove l'approvazione è stata più tiepida). Ma anche a Zurigo (61,8%), a Berna (63,9%) o a Ginevra (64,3%) il testo ha ottenuto percentuali ragguardevoli.

Non si tratta comunque di una sorpresa: i sondaggi della vigilia erano chiari nell'indicare un "sì" alle urne.

// ]]>

Il voto in Ticino - I risultati definitivi sono arrivati anche dal Ticino. Alla fine dello scrutinio di tutti i 108 i Comuni, il "Sì" ha raccolto il al 56,1% dei voti, mentre il no il 43,9%. La partecipazione al voto in Ticino si attesta al 59,4%. 


Cantone Ticino

Prima volta dal 1981 - Si tratta della prima volta dal 1981 che un'iniziativa appoggiata dai sindacati viene accettata dal popolo.

I vincitori - Camici in aria, e in tanti festeggiano. Tra questi anche l'Associazione "Iniziativa Cure SÌ": «L’accettazione massiccia dell’iniziativa per cure infermieristiche forti manda un messaggio chiaro al Consiglio Federale, al Parlamento e ai datori di lavoro del settore sanitario. Questo risultato rappresenta anche una condanna sia per il Consiglio Federale, che per anni ha ignorato il problema, che per i datori di lavoro, che spesso negli ultimi anni hanno addirittura peggiorato le condizioni di lavoro del personale infermieristico». Tra i membri dell'associazione l'oncologo Franco Cavalli, l'ex consigliere nazionale UDC Rudolf Joder, Il consigliere di Stato friburghese Jean-François Steiert e la specialistica clinica Barbara Daetwyler.

Si rallegra anche il ForumAlternativo che si è impegnato a fondo nella campagna per sostenere l'iniziativa: «Il popolo ha chiaramente detto che vuole misure radicali per evitare che la già grave mancanza di personale curante diventi catastrofica».

I vinti - Insoddisfatto invece il PRL: «A causa di questo sì popolare, le condizioni di lavoro di una sola categoria professionale saranno ora inserite nella Costituzione, mentre le regole professionali non dovrebbero trovarvi posto. Inoltre, l’accettazione dell’iniziativa impedisce al controprogetto di produrre il proprio effetto immediato, al contrario dell’iniziativa. Il personale infermieristico dovrà quindi attendere anni prima di vedere realizzati i miglioramenti auspicati nel campo della sanità. Spetta ora ai sostenitori dell’iniziativa mostrare come questa può essere implementata, senza oltrepassare le competenze della Confederazione».

Articolo in aggiornamento..

Il tema in votazione

I promotori dell'iniziativa chiedono che Confederazione e Cantoni promuovano le cure infermieristiche. In primo luogo, facendo in modo che vi sia abbastanza personale formato e poi assicurando che gli operatori sanitari vengano meglio remunerati e impiegati conformemente al livello di competenze e formazione. È inoltre proposto che gli infermieri possano fatturare determinate prestazioni direttamente alle casse malati.

Consiglio federale e Parlamento hanno espresso la loro contrarietà all'iniziativa, che ritengono eccessiva nelle richieste formulate, e propongono un controprogetto che entrerà in vigore se questa dovesse essere respinta e non venisse chiesto un referendum.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-17 07:43:59 | 91.208.130.89