Fotolia
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Attualità
3 sec
La domenica "nera" dell'UDC sui quotidiani elvetici
I giornali svizzero-tedeschi parlano di «schiaffo» e «fiasco» per i democentristi che hanno perso 4 oggetti su 5.
SVIZZERA
22 sec
La Seco rivede al rialzo il PIL svizzero
Che resta comunque da record negativo storico, ad aiutare la ripresa generale e l'aumento delle farmaceutiche
BASILEA CAMPAGNA
26 min
Il Consigliere di Stato Thomas Weber a processo
Il rappresentante dell'UDC dovrà rispondere all'accusa di infedeltà nella gestione pubblica.
GINEVRA
1 ora
Salario minimo: a Ginevra in un mese, in Ticino attesa di 6 anni
La misura è stata approvata domenica alle urne: «In vigore da fine ottobre»
BASILEA CAMPAGNA
1 ora
È morto il 17enne rimasto ferito venerdì
La procura basilese ha aperto un fascicolo a carico del conducente dell'auto coinvolta
SAN GALLO
2 ore
Moto esce fuori strada, morto un 42enne
I soccorritori, una volta giunti sul posto, non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso
SVIZZERA
4 ore
Il congedo di paternità è under 35
Ecco l'identikit dei cittadini che hanno votato a favore della proposta
BERNA / ITALIA
12 ore
«La Svizzera si tiene stretta la manodopera straniera»
La bocciatura attira l'attenzione dell'Europa. Gli italiani ricordano i frontalieri. I britannici pensano a se stessi.
SVIZZERA
13 ore
Jet da combattimento: «Meglio quelli europei»
Secondo un sondaggio di 20 minuti e Tamedia, per la scelta del velivolo non sarà necessario tornare alle urne
ZURIGO
15 ore
Il nuovo stadio dell'Hardturm s'ha da fare
Il 59,1% dei cittadini ha approvato il “piano di utilizzazione speciale” che permetterà la realizzazione della struttura
SVIZZERA
16 ore
I jet superano per un soffio la contraerea popolare
I cittadini svizzeri hanno accettato sul filo di lana l'acquisto dei nuovi aerei da combattimento.
SVIZZERA
16 ore
«Il popolo ha voluto confermare la via bilaterale»
L'iniziativa UDC per un'immigrazione moderata è stata respinta con il 61.7% dei voti.
SVIZZERA
16 ore
«Una convivenza tra lupo e uomo è possibile»
Dopo un pomeriggio thriller la modifica della legge sulla caccia è stata bocciata dal 51.93% dei votanti.
SVIZZERA
16 ore
«Impossibile combattere gli argomenti dell'invidia»
Il testo che voleva maggiori deduzioni fiscali per i figli è stato bocciato sonoramente.
BERNA
30.05.2016 - 18:360
Aggiornamento : 31.05.2016 - 06:23

Adozione dei figliastri anche per le coppie omosessuali

È quanto prevede la revisione del diritto d'adozione approvata oggi dal Consiglio Nazionale con 115 voti a 65 e 5 astenuti. Si contemplano anche un allentamento delle condizioni generali di adozione

BERNA - Anche le coppie omosessuali e i concubini devono poter adottare i figli del partner. È quanto prevede la revisione del diritto d'adozione approvata oggi dal Consiglio Nazionale con 115 voti a 65 e 5 astenuti. Le nuove disposizioni contemplano anche un allentamento delle condizioni generali d'adozione. Il dossier ritorna agli Stati per appianare una divergenza minore.

Il gruppo UDC nonché taluni esponenti del PPD e del PBD hanno tentato invano di affossare il progetto. "Questa revisione vuole principalmente ampliare il diritto all'adozione alle coppie omosessuali, il resto è soltanto contorno", ha criticato il consigliere nazionale Yves Nidegger (UDC/GE). Il suo tentativo di impedire alle coppie dello stesso sesso di adottare i bambini di uno dei due partner è stato respinto con 127 voti contro 60 e 2 astenuti.

La stessa sorte è toccata - anche se con una maggioranza più risicata di 95 a 92 e 2 astenuti - a una proposta di Bernard Guhl (PBD/AG), secondo cui i concubini in generale non devono poter adottare i bambini del partner. "Con questa modifica si vuole indebolire l'istituzione del matrimonio", ha deplorato invano Karl Vogler (PPD/OW).

Dal canto suo, la ministra di giustizia Simonetta Sommaruga ha sottolineato come l'elemento centrale della riforma sia il benessere del bambino. Bisogna garantire il suo futuro anche se dovessero morire entrambi i suoi genitori biologici, ha precisato la consigliera federale.

Referendum in vista?

Oggi in aula, sin dall'inizio dei dibattiti, il maggior oppositore alla revisione è stato Yves Nidegger. Ma vani sono risultati tutti i suoi sforzi per convincere il plenum che la revisione in corso è "inutile" e prende in considerazione soltanto il benessere degli adulti. La Camera non lo ha seguito e ha deciso di entrare nel merito con 126 voti contro 64 e 1.

Anche il tentativo di rinviare il dossier al governo non ha fatto breccia. Con 122 voti contro 66 e 3 astenuti, il Nazionale non ha voluto che l'esecutivo rielabori il progetto togliendo gli articoli più controversi. Tuttavia l'ultima parola potrebbe spettare al popolo, visto che ambienti conservatori hanno già preannunciato che potrebbero lanciare un referendum contro la revisione del diritto all'adozione.

"Il progetto crea più problemi di quanto ne vuole risolvere e i bambini saranno i primi a soffrirne", ha rilevato Pirmin Schwander (UDC/SZ).

Nuove realtà famigliari

Di tutt'altro parere Rebecca Ruiz (PS/VD), per la quale si tratta di una modernizzazione necessaria di un diritto che è rimasto praticamente immutato dagli anni 1970 ad oggi. "Il progetto tiene conto dell'evoluzione della società e delle nuove realtà famigliari", ha sostenuto la socialista vodese a nome della commissione.

"Attualmente oltre 25'000 economie domestiche crescono bambini senza che i genitori siano uniti dal matrimonio", ha precisato Lisa Mazzone (Verdi/GE). "Tutti i bambini devono poter essere protetti indipendentemente dal modo di vita dei loro genitori", ha sottolineato Philippe Bauer (PLR/NE).

I molti oratori succedutisi, hanno evidenziato come le attuali norme limitano il diritto all'adozione alle coppie sposate. Uno dei due coniugi può adottare il figlio del partner solo se l'unione dura da almeno cinque anni. L'adozione è permessa alle persone sole, ma unicamente a partire dai 35 anni. L'adozione è quindi possibile per un gay "celibe" o per una lesbica "nubile". La legge vieta invece l'adozione alle coppie che vivono in regime di unione domestica registrata.

Numero adozioni in netto calo

Con la nuova legge anche alle coppie omosessuali viene concessa la possibilità di adottare il figlio o la figlia del proprio partner. Questa misura permetterà di eliminare le disparità di trattamento e di proteggere giuridicamente la relazione fra bambino e partner del genitore biologico. Come attualmente, sarà necessario il consenso dell'altro genitore biologico, a meno che sia sconosciuto, assente da molto tempo o incapace di intendere.

La legge non interesserà solo gli omosessuali, ma anche i concubini. Verrà inoltre abbassata l'età per adottare, dagli attuali 35 anni a 28. La durata minima del matrimonio passerà da 5 a 3 anni, lasso di tempo che varrebbe anche per i partner registrati e i concubini. Inoltre, non vi sarà più un'età massima.

"Si tratta così di facilitare le adozioni, il cui numero è notevolmente diminuito negli ultimi tre decenni: si è passati da 1600 adozioni nel 1980 a 480 nel 2010", ha sottolineato ancora Rebecca Ruiz.

Diritto a informazioni su bambino dato in adozione

Altro aspetto importante del progetto: si permetterà ai genitori biologici di ricevere informazioni sul bambino dato in adozione, sempre che quest'ultimo acconsenta a tale richiesta una volta maggiorenne.

Il bambino adottato gode già del diritto assoluto di conoscere le proprie origini. Con 94 voti contro 89 e 2 astenuti, la Camera de popolo ha tuttavia deciso di creare una base legale per i servizi di ricerca e di estendere questo diritto ai fratelli e alle sorelle biologiche.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-28 10:24:13 | 91.208.130.89