Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
26.04.2019 - 07:520
Aggiornamento : 09:23

Ascensori e scale mobili vendono, ma cala l'utile

Schindler deve fare i conti con l'aumento dei costi salariali e delle materie prime

EBIKON (LU) - Il fabbricante lucernese di ascensori e scale mobili Schindler deve fare i conti con l'aumento dei costi salariali e delle materie prime: nel primo trimestre del 2019 l'utile netto del gruppo è calato del 5% a 197 milioni di franchi.

Schindler, per contro, ha registrato una progressione del fatturato del 4,4% (+5,5% in valute locali) a 2,58 miliardi di franchi, indica il gruppo con sede a Ebikon (LU) in una nota odierna.

Le vendite si situano leggermente al di sopra delle attese degli analisti contattati dall'agenzia finanziaria AWP, mentre l'utile netto è inferiore alle aspettative degli esperti.

Per quanto riguarda il resto dell'esercizio, Schindler prevede una «crescita del mercato superiore alla media». L'aumento delle vendite in valute locali è atteso tra il 4 e 6% e rimane invariata rispetto alle previsioni precedenti. Le aspettative legate all'utile netto saranno invece svelate alla pubblicazione dei dati semestrali.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-07-21 17:59:05 | 91.208.130.85