ZURIGO
31.10.2013 - 18:420
Aggiornamento : 21.11.2014 - 10:42

Treno senza defibrillatore, 40enne muore d'infarto

In futuro i convogli saranno dotati di questo fondamentale strumento

ZURIGO - Un 40enne è stato stroncato da un infarto mercoledì, mentre viaggiava su un treno Interregio partito da Zurigo. L'uomo è crollato improvvisamente a terra, come riferisce una testimone oculare citata da 20 minuten: "All'inizio ero pietrificata", ha dichiarato la donna, aggiungendo che un altro passeggero ha poi prestato i primi soccorsi all'uomo.

 

Nonostante i tentativi di rianimarlo, il 40enne non ce l'ha fatta. Il giorno dopo la tragedia si discute sul fatto che non era stato posizionato un defibrillatore sul convoglio. Una mancanza che sarà colmata prossimamente, assicurano le FFS. Nei treni in circolazione dal 2015, prodotti da Bombardier, questi fondamentali apparecchi saranno presenti e potranno essere usati per salvare delle vite.

 

Solo il personale ferroviario, e non gli utenti, sarà autorizzato ad usare i defibrillatori. Anche se la soluzione privilegiata sembra ancora qualche di accelerare il più possibile l'intervento dei soccorritori professionisti, giungendo nel luogo convenuto con l'ambulanza nel minor tempo possibile.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-19 05:05:14 | 91.208.130.87