Cerca e trova immobili

SVIZZERACresciuti i costi dell'elettricità e del gasolio. Ecco come gli inquilini possono “difendersi”

15.04.23 - 18:31
Non tutte le spese sono a carico dei locatari (e possono controllare e verificare le spese).
Deposit
Cresciuti i costi dell'elettricità e del gasolio. Ecco come gli inquilini possono “difendersi”
Non tutte le spese sono a carico dei locatari (e possono controllare e verificare le spese).

BERNA - L’aumento non colpisce in modo uguale e indiscriminato, poiché le differenze regionali sono importanti. Ma, in generale, dall’inizio della guerra in Ucraina, i costi dell’energia sono cresciuti molto in tutta la Svizzera. E l’impatto non è stato indifferente per gli inquilini, che si sono trovati a dover sborsare più soldi.

Quali sono le spese accessorie?

Come riporta il Tages Anzeiger, in linea di principio, comprendono alcune voci come il riscaldamento, l'acqua calda, l'elettricità, le pulizie, l'illuminazione dei locali utilizzati in comune, la manutenzione del giardino e la manutenzione dell'ascensore.
I proprietari degli immobili non possono addebitare ai locatari alcuni costi come le imposte, i premi assicurativi, le riparazioni e i lavori di riparazione che riguardano gli edifici

Gli inquilini possono controllare le spese, domandando il rendiconto e le ricevute. Inoltre, se residenti in un condominio, possono verificare la corretta ripartizione dei costi fra gli appartamenti. In caso di dubbi, le persone hanno diritto di visionare i documenti e fare i calcoli da soli.

Una società di gestione immobiliare non può semplicemente adeguare il prezzo forfettario. Deve informare l'inquilino dell'aumento tramite un modulo ufficiale. Deve motivare chiaramente l'aumento e tenere conto del periodo di notifica (dieci giorni) e di preavviso. Infine, l'inquilino può contestare la modifica unilaterale del contratto.

Cosa fare in caso di errori?

Di solito, è consigliato un accordo “extragiudiziale” così da evitare sforzi, costi e problemi.
E quando i vicini sprecano energia a spese di altri inquilini? Non è possibile intraprendere azioni legali contro questo fenomeno.

Se le due parti non riescono a trovare un accordo, il passo successivo è presentare una richiesta di arbitrato all'autorità competente. Se la controversia si aggrava ulteriormente, la decisione finale spetta a un tribunale.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE