Cerca e trova immobili

GINEVRAAeroporto, raddoppiati i passeggeri

16.01.23 - 12:17
L'esercizio torna in zona utili grazie ai 14 milioni di passeggeri transitati nel 2022
Foto Deposit
Aeroporto, raddoppiati i passeggeri
L'esercizio torna in zona utili grazie ai 14 milioni di passeggeri transitati nel 2022

GINEVRA - Anche l'aeroporto di Ginevra ha beneficiato della ripresa dell'aviazione dopo la pandemia: nel 2022 sono stati registrati 14,1 milioni di passeggeri, un dato più che raddoppiato rispetto ai 5,9 milioni del 2021. L'esercizio ha quindi permesso di tornare in zona utili.

L'inizio dell'anno in rassegna è stato ancora influenzato dall'impatto della variante omicron del coronavirus, ma la ripresa iniziata a febbraio è stata poi forte e si è protratta fino a Pasqua e a tutta l'estate, si legge in un comunicato diffuso oggi da Genève Aéroport, la società che gestisce lo scalo. Il numero dei viaggiatori risulta comunque ancora inferiore del 21% a quello del 2019 (17,9 milioni).

Le stesse tendenze si osservano per quanto riguarda i movimenti aerei (decolli e atterraggi), che si sono attestati a 163'000, il 64% in più del 2021, ma il 12% in meno del 2019. I due indicatori - passeggeri e spostamenti di aeromobili - indicano la fine della crisi e il passaggio a una fase di stabilizzazione per l'aeroporto di Ginevra, si legge nella nota.

La compagnia di gran lunga più importante per lo scalo rimane EasyJet (quota di mercato del 49,6%), davanti a Swiss WISS (11,5%), British Airways (4,7%), Air France (3,9%), Iberia, (2,9%), nonché KLM Royal Dutch Airlines, TAP Portugal, Turkish Airlines, Lufthansa e Emirates (tutte intorno al 2%).

Per conoscere i dettagli finanziari si dovrà aspettare il rapporto d'esercizio, che sarà pubblicato il 28 marzo. Già sin d'ora però la dirigenza si spinge a comunicare che il 2022 ha segnato «un significativo ritorno alle cifre nere», dopo le perdite legate alla pandemia.

L'aeroporto di Ginevra-Cointrin è il secondo in Svizzera per importanza, dopo quello di Zurigo, ma è più vecchio: il campo d'aviazione è infatti frutto di una legge votata dal gran consiglio ginevrino nel 1919. Il primo atterraggio avvenne il 23 settembre 19

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE