Immobili
Veicoli
Keystone
SVIZZERA
22.01.2022 - 13:150

Strascichi del Covid, in un anno 1'800 richieste di invalidità

Al momento non sono però noti casi in cui la rendita di invalidità è stata effettivamente concessa.

Stando alle conoscenze attuali, il 20% degli adulti che si ammalano di Coronavirus soffrono conseguenze a lungo termine della malattia.

BERNA - Circa 1'800. È questo il numero di svizzeri che nel corso del 2021 si sono annunciati presso l'assicurazione invalidità (AI) a causa del cosiddetto Long Covid.

Si tratta del 3,6% di tutti i primi annunci all'AI sull'arco dell'anno, spiega, sulla base di dati dell'Ufficio federale della assicurazioni sociali (UFAS), la Luzerner Zeitung.

Le persone interessate, che hanno problemi di salute persistenti dovuti a un'infezione da Coronavirus, denunciano sintomi quali estrema stanchezza, mancanza di respiro, difficoltà di concentrazione. Stando ad alcuni studi circa il 20% degli adulti presenta conseguenze a lungo termine della malattia: presso taluni le difficoltà sono tali da rendere a quanto sembra impossibile lavorare.

Il quotidiano lucernese ricorda peraltro che l'annuncio presso l'AI non significa ancora l'ottenimento di una prestazione: al momento non è ancora noto alcun caso in cui è stata attribuita una rendita invalidità per Long Covid.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-26 22:11:50 | 91.208.130.86