Immobili
Veicoli
I giovani si indebitano per l'iPhone
imago
SVIZZERA
19.10.2021 - 11:340
Aggiornamento : 15:48

I giovani si indebitano per l'iPhone

Un'indagine di Moneyland ha analizzato le voci di spesa degli svizzeri. Per cosa chiediamo denaro in prestito?

ZURIGO - Indebitarsi per pagare il telefonino nuovo. C'è anche questo, nell'indagine pubblicata oggi dal servizio di confronto prezzi Moneyland sul comportamento creditizio degli svizzeri. Dal sondaggio è emerso che l'auto e la casa sono le spese che causano più debiti nella Confederazione. Seguite da arredamento, viaggi ed elettronica di consumo. 

L'oggetto dei desideri - L'iPhone 13 - prezzo full optional: 1 837 franchi - è un lusso agognato soprattutto dai più giovani. Che però spesso non possono permettersi cifre così elevate. Nella fascia d'età tra i 18 e i 25 anni, il 44 per cento degli intervistati ha dichiarato di avere contratto debiti per acquisti di elettronica fino a 25mila franchi. Una percentuale superiore ai giovani che si sono indebitati per studiare all'università (43 per cento), per rendere l'idea. 

Invecchiando si spende di più - E si parla ancora di piccoli prestiti. Ma dopo i 55 anni, gli importi salgono: il 35 per cento degli intervistati afferma di avere contratto debiti superiori ai 100mila franchi, e in testa alla classifica delle motivazioni c'è l'acquisto dell'auto. Tra gli adulti, il 15 per cento ha ricevuto prestiti tra 25mila e 100mila franchi per intascarsi le chiavi di un veicolo nuovo fiammante.

Casa, quanto mi costi - La casa è in assoluto la seconda voce di indebitamento per gli svizzeri. Il 40 per cento dichiara di avere contratto un'ipoteca per l'acquisto, e nel 23 per cento dei casi l'importo supera i 100mila franchi. Ma una volta acquistata la casa deve essere anche ristrutturata e arredata: il 30 per cento degli intervistati si è indebitato anche per questo.

Donne meno indebitate - Oltre all'età, anche il sesso fa la differenza. Se tra gli uomini il 52 per cento dichiara di non avere mai speso denaro altrui, la quota sale al 70 per cento per le donne. Per importi bassi, gli uomini indebitati sono addirittura il doppio (21 per cento) rispetto alle donne. Vi è anche uno scarto tra gli intervistati della Svizzera francese e della Svizzera tedesca, tendenzialmente meno indebitati (il Ticino non è considerato).  

Da dove vengono i soldi? - La famiglia è ancora la fonte principale dei prestiti. Il 37 per cento dichiara di avere già ricevuto denaro in prestito da parenti. Seguono i mutui (32 per cento) e i prestiti personali delle banche (28 per cento).


Moneyland.ch

Moneyland.ch
Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-24 16:34:25 | 91.208.130.86