Immobili
Veicoli
Deposit
ULTIME NOTIZIE Svizzera
VALLESE
7 min
Ha sbranato 28 animali: ordinato l'abbattimento di un lupo
L'animale si aggira nell'Alto Vallese, fra i comuni di Ergisch e Unterbäch.
ZURIGO
47 min
Nessuna bomba all'aeroporto di Zurigo
Nel velivolo di Helvetic Airways non è stato trovato nulla di sospetto.
VALLESE
1 ora
In Vallese il «più grande campo scout» della Svizzera
Oltre trentamila giovani pianteranno le loro tende nella Valle di Goms quest'estate.
FOTO
URI
1 ora
"Ucrainizzato" il monumento a Aleksandr Suvorov
L'opera si trova nelle Gole della Schöllenen e dal 1899 ricorda l'alto ufficiale russo.
SVIZZERA
1 ora
Sono quasi 50'000 i profughi ucraini giunti in Svizzera
Continua incessante l'esodo di persone in fuga dalla guerra. La SEM: «402 iscrizioni nelle ultime 72 ore».
SAN GALLO
2 ore
Lamborghini troppo veloce e rumorosa, fermato un 19enne
Domenica sera a San Gallo la polizia ha sequestrato l'auto sportiva a causa dell'eccessiva velocità.
BERNA
4 ore
Schiacciato da una balla di fieno, muore un 29enne
L'uomo è deceduto in ospedale a causa delle gravi ferite riportate.
VALLESE
5 ore
La Rega vuole spiccare il volo anche in Vallese
Attualmente solo Air-Glaciers e Air Zermatt sono autorizzate a soccorrere con gli elicotteri.
SVIZZERA
6 ore
Truffa, ex armatore della flotta svizzera alla sbarra
L'uomo, condannato a cinque anni di carcere in primo grado, ha fatto ricorso.
VALLESE
6 ore
A 131 km/h sul 60: denunciato un pirata della strada
Un 22enne è stato fermato ieri sera a Martigny. Rischia fino a quattro anni di prigione
SVIZZERA
7 ore
Sempre meno condanne in Svizzera
Sono state poco più di 97'000 nel 2021. Si conferma la tendenza al ribasso che ha presso avvio negli scorsi anni.
SVIZZERA
06.10.2021 - 09:030

La pandemia ha pesato sui giovani e su chi ha un reddito basso

Il grado di soddisfazione degli svizzeri non è però stato (troppo) intaccato dal Covid-19 nella prima metà del 2021.

Un cittadino su dieci ha comunque vissuto una diminuzione del proprio reddito a causa della pandemia.

BERNA - «La pandemia ha avuto poche ripercussioni sul grado di soddisfazione, generalmente elevato, espresso dalla popolazione riguardo alle relazioni personali e alla propria salute nella prima metà del 2021». È quanto emerge dagli ultimi risultati divulgati dall’Ufficio federale di statistica (UST) tratti dall'indagine sui redditi e sulle condizioni di vita (SILC) 2021. 

Poveri sempre più poveri - L'UST precisa tuttavia che oltre uno svizzero su dieci (per l'esattezza l'11.3%) in questi primi sei mesi dell'anno è stato confrontato con una diminuzione del proprio reddito. E a essere toccata - sottolinea lo studio - è quella parte della popolazione che era già svantaggiata prima della crisi. «Sono soprattutto i giovani a indicare l'influsso negativo della pandemia sul proprio morale».

Giovani ma non solo - Oltre ai giovani, ad aver maggiormente sofferto durante il primo semestre del 2021 sono le categorie particolarmente toccate dalle restrizioni imposte dalle autorità. «La pandemia - precisa l'UST - ha spesso generato perdite, in particolare per le persone occupate nei servizi di alloggio e di ristorazione (35,5%)». 

Calo dei consumi - Tuttavia negli ultimi due anni, la quota di persone che sono riuscite «facilmente» o «molto facilmente» a sbarcare il lunario è aumentata dal 48,4 al 57,9%. «Ciò si spiega - sottolinea l'UST - oltre che per un generale calo dei consumi, anche perché nel periodo in rassegna si è più spesso rinunciato ad attività ricreative, come andare al ristorante oppure praticare attività sportive o culturali».

Morale più basso tra i giovani - La pandemia non ha toccato solo il borsellino, ma pure la psiche delle persone. Quattro svizzeri su dieci hanno infatti indicato che la pandemia ha provocato ripercussioni sul loro morale. Particolarmente toccati da questo punto di vista sono i giovani. «La quota si è rivelata particolarmente elevata per le persone dai 16 ai 24 anni», rivela lo studio precisando che oltre il 55% in questa fascia d'età ha sofferto.

Soddisfazione diminuita di poco - Dall’inizio della crisi sanitaria, comunque, la quota di persone che si sentono «sempre» o «per la maggior parte del tempo» felici non è significativamente diminuita, visto che nella prima metà del 2021 si attestava al 73,9% (rispetto al 79,2% registrato prima del confinamento parziale del 2020). Nello stesso periodo, la quota di persone molto soddisfatte della loro vita corrente si è contratta dal 40,7 al 36,6%. «In Svizzera, il livello di soddisfazione della popolazione per le relazioni personali e lo stato di salute soggettivo - precisa ancora l'UST - resta globalmente alto ed è rimasto praticamente invariato».

Fiducia nella politica in calo - Nel primo semestre di quest'anno si è pure registrata una leggera flessione della fiducia nel sistema politico. «Esso rimane comunque - precisa l'UST - a un livello superiore rispetto all’inizio della crisi sanitaria». In effetti a inizio pandemia la fiducia nel sistema politico svizzero era nettamente aumentata.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tato50 7 mesi fa su tio
Se mi date l'indirizzo di quella della foto una mano posso dargliela; sarei felice di aiutarla da buon altruista ;-))
Aka05 7 mesi fa su tio
@Tato50 Tato dal cuore d’oro..☺️👍🏻
Tato50 7 mesi fa su tio
@Aka05 Vederla così, con le dita sulle tempie, mi si spezza il cuore. So cosa vuol dir soffrire, quindi mi metto nei suoi panni ;-) Nessun secondo fine neh ;-)))
Aka05 7 mesi fa su tio
@Tato50 Ma assolutamente..🤣
seo56 7 mesi fa su tio
Dubito!!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-16 18:16:40 | 91.208.130.87