Archvio Keystone
Una paziente, alla clinica Moncucco di Lugano.
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
22 min
In piazza per la giustizia climatica anche in Svizzera
Migliaia di giovani hanno partecipato alle manifestazioni di Fridays For Future
ZUGO
2 ore
Rifiuti in fiamme a causa delle batterie ricaricabili
L'incendio si è verificato a bordo di un camion della spazzatura a Zugo
BERNA
2 ore
Cade da una parete rocciosa del Loucherhorn e muore
La polizia ritiene che si tratti di un uomo dato per disperso qualche giorno prima. L'identificazione è in corso.
TURGOVIA
2 ore
Erwin Kessler è morto
L'animalista turgoviese è deceduto giovedì sera nella sua casa di Tuttwil.
SVIZZERA
3 ore
Vaccinazione: 10 milioni di dosi, 7'571 casi con effetti collaterali
Swissmedic ribadisce che le notifiche sinora analizzate non incidono sul profilo rischi-benefici positivo dei preparati
SVIZZERA
3 ore
Test Covid: esito negativo per molti
Chi chiedeva tamponi gratuiti per tutti è rimasto deluso, ma anche chi li voleva a pagamento non è soddisfatto.
SVIZZERA
4 ore
Covid Pass per accedere a Palazzo federale
Si tratta di una «misura proporzionata», secondo il Consiglio federale
SVIZZERA
4 ore
Insegnante di musica e al contempo terapista sessuale, si può fare
Il tribunale amministrativo ha giudicato abusivo il licenziamento di un'insegnante della scuola dell'obbligo zurighese.
SVIZZERA
5 ore
Paesi a rischio, anche Albania e Serbia sulla lista nera
Dentro anche Armenia, Azerbaigian, Brunei e Giappone. Fuori invece l'Uruguay.
SVIZZERA
5 ore
Test gratuiti solo per chi attende la seconda dose
Questa è la proposta emersa dall'odierna seduta di Consiglio federale che verrà ora messa in consultazione.
SVIZZERA
6 ore
Coronavirus in Svizzera: altri 1'502 contagi e quindici decessi in ventiquattro ore
Per 59 persone si è reso necessario un ricovero. Nelle cure intense il 23,9% dei letti è occupato da pazienti Covid
SVIZZERA
6 ore
Lotteria pro vaccino, 33enne premiata con diecimila franchi
Olivia, una 33enne zurighese, si è portata a casa una vincita di 10mila franchi.
SVIZZERA / CANTONE
7 ore
Donne incinte assalite dai dubbi: «Vaccino sì o no?»
Berna consiglia il vaccino a tutte le donne in dolce attesa a partire dalla dodicesima settimana di gravidanza.
SVIZZERA
7 ore
Attacchi da snowboard a rischio di caduta
L'Ufficio prevenzione infortuni richiama un prodotto della K2
SVIZZERA
03.06.2021 - 08:040
Aggiornamento : 10:27

Forse possiamo essere ottimisti riguardo al Long Covid

Lo sostengono i risultati incoraggianti di due nuovi studi internazionali che delimitano il fenomeno

E anche il vaccino può aiutare a far sparire i sintomi: «Come faccia è ancora tutto da capire», spiega l'infettivologo

BASILEA - È una delle grandi preoccupazioni legate al coronavirus, quella dei “postumi” legati al long Covid che - in molti - temono possa diventare un'emergenza nell'emergenza sanitaria. 

Chi il Covid ce l'ha avuto lo sa come ci si può sentire anche dopo guariti: con poche energie, facili alla spossatezza e con una persistente difficoltà a concentrarsi e a trovare le parole giuste. Questi possono presentarsi anche nei casi lievi o asintomatici.

In quelli più acuti, invece, si arriva a problemi che possono avere un impatto importante sulla vita dell'ex-malato: dolori cronici, problemi cardiopolmonari anche gravi, trombosi, ictus ed episodi di psicosi.

A questa preoccupazione - anche figlia dell'allarme dei primi casi e della giovane vita di un virus, di cui si sa ancora molto poco - è giusto e corretto contrapporre una ventata d'ottimismo che arriva da due studi recenti, uno americano e uno danese.

Proprio di questi, il TagesAnzeiger ha recentemente voluto parlare con l'infettivologo dell'Ospedale universitario di Basilea, Manuel Battegay che ha tratteggiato una situazione abbastanza rincuorante.

In primo luogo, che dal Long Covid si guarisce: al di là di quanto possano essere noiosi i sintomi (e lo sono) la quasi totalità dei pazienti si riprende in un periodo che vai dai 3 ai 6 mesi. Quelli ad avere più difficoltà sono, come prevedibile, quelli con un Post Covid acuto ma - anche qui - in una sparuta minoranza dei casi è necessario un trattamento ospedaliero.

Le conseguenze davvero gravi, conferma Battegay «sono in realtà piuttosto rare anche se non si può negare che ve ne siano». In generale, però, i sintomi più frequenti sono quelli di stanchezza e difficoltà di concentrazione.

In secondo luogo, che sì, può essere una cosa lunga: i nuovi studi non contraddicono infatti i precedenti che sostengano che il 25% di chi è stato malato soffre ancora di un qualche tipo di sintomi (compresa la perdita di gusto/olfatto) fino a 6 mesi dopo.

La casistica è effettivamente diffusa ma anche difficile da quantificare: «Si tratta di sintomi lievi che passano facilmente inosservati», spiega l'infettivologo, «vero è che si tratta comunque di persone che vedono in qualche modo intaccata la loro produttività e la loro vita in modo possibilmente significativo».

In terzo luogo, che la vaccinazione può far sparire alcuni di questi sintomi, anche se non si capisce ancora esattamente come succeda, e ci sono diversi altri studi che si stanno occupando di capirlo: «Solitamente il virus cessa di replicarsi dopo 2 settimane», commenta Battegay, «il Long Covid deriva dall'infiammazione che la malattia si lascia dietro. Non è escluso che, forse, il vaccino neutralizzi alcuni residui virali rimasti nell'organismo ma è ancora tutto da capire».

Come comportarsi se, una volta guariti, si soffre di Long Covid?

Vista la varietà di sintomi, non esiste una terapia specifica: «Bisogna avere fiducia nell'autoguarigione», conferma Battegay, «come per altre patologie virali di questo tipo, sconsiglierei di fare grandi sforzi fisici nelle settimane o nel mese seguenti perché vi è rischio d'infiammazioni cardiache. Tuttavia non è sbagliato sforzarsi e sfidare i propri limiti, soprattutto per quanto riguarda i disturbi della concentrazione».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Marta 3 mesi fa su tio
Speriamo.. almeno una notizia positiva. Spesso molte persone sottovalutano gli effetti postumi che invece possono essere veramente invalidanti.
pontsort 3 mesi fa su tio
se non si guarisse non sarebbe un Covid lungo ma eterno
Lunalunera 3 mesi fa su tio
Fiducia nell'autoguarigione??! Adesso chiamo il mio sciamano di fiducia perché ormai la scienza non ha niente da offrire.
pillola rossa 3 mesi fa su tio
"il vaccino può aiutare a far sparire i sintomi" dell'unghia incarnita
Don Quijote 3 mesi fa su tio
Mi chiedo come farà molta gente a vivere senza una ragione di vita come la pandemia CV19!
joe69 3 mesi fa su tio
@Don Quijote Infatti...😳😱 dici bene.... come farete tu e pillola rossa??? Avrete bisogno di andare contro in altri ambiti, argomenti... (e questo nonostante vi saranno evidenze scientifiche, tecniche, logiche, palesi ecc ) vedendo complotti e il marcio in altre cose... Cmq sono sicuro che troverete altri argomenti per sfogare la vostra Bastian contrarite cronica... sono fiducioso 😉👍🤣🤣
Don Quijote 3 mesi fa su tio
@joe69 Caro joe69, al contrario di te, pillola rossa ed io non crediamo nei dogmi, quindi non ci accaniamo contro le persone che con le loro idee fanno vacillare la propria fede. Ho semplicemente espresso un’opinione e giusta o sbagliata che sia è frutto di un ragionamento. Tu invece scrivi critiche indirizzate alla mia persona senza per altro spiegare niente ma solo per sentito dire, l’ha detto la radio, l’ha detto il Papa e lo dicono 1'000 studiosi… il tutto senza chiederti cosa dicono altri studiosi, non importa se 2 o 3'000, tanto in democrazia l’opinione di una maggioranza asina conta più della conoscenza di pochi. La matematica dimostra che il CV19 come del resto altre influenze, infetta al massimo il 10% della popolazione e di questi solo una piccola parte ha seri problemi. Questa, ad esempio, è un’evidenza scientifica e matematica, ma del perché, ancora oggi la scienza non conosce la risposta, ci sono solo congiunture di circostanza.
pillola rossa 3 mesi fa su tio
@Don Quijote Osservo la situazione, mi faccio un'opinione e scelgo di frequentare chi ha qualcosa da condividere e da insegnarmi. Per questo motivo ho la grande fortuna di una vita degna di essere vissuta.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-24 19:46:38 | 91.208.130.89