20 minuten
ULTIME NOTIZIE Svizzera
FRIBURGO
1 min
Quattro veicoli coinvolti in un incidente: tre feriti sull'A12
Un uomo è stato estratto dall'abitacolo dai pompieri. In ospedale anche una 60enne
SVIZZERA
11 ore
Misure anti-Covid, i Cantoni si fanno sentire
Tra i contrari anche il Ticino, che boccia anche l'idea dei test nelle scuole.
ZURIGO
11 ore
Zurigo ristabilisce la sua taskforce Covid
Il gruppo di esperti era stato sciolto lo scorso giugno.
GRIGIONI
13 ore
Coppia di spacciatori in manette
Sono accusati di aver venduto più di un chilo di eroina negli ultimi tre anni.
SVIZZERA
13 ore
Tre morti in A3: condannato per omicidio intenzionale
Una manovra folle è costata cara a un 47enne alla guida di una Porsche. Ma ancora di più alle sue vittime
FOTO
SVITTO
14 ore
Arrestati quindici produttori di marijuana e hashish
La polizia di Svitto ha smantellato un grosso traffico di droga nella Svizzera centrale.
SVIZZERA
14 ore
GastroSuisse: «Sempre a noi le restrizioni più severe»
L'associazione di categoria contesta le restrizioni proposte ieri dal Consiglio federale.
SVIZZERA
15 ore
Così Netflix spenna gli svizzeri
Lo streaming costa anche il 30 per cento in più rispetto ai paesi limitrofi. Ma c'è un modo per pagare meno
SVIZZERA
16 ore
Il nuovo direttore di Caritas Svizzera sarà Peter Lack
L'attuale direttore della Federazione svizzera dei samaritani assumerà la carica il 19 aprile 2022.
ZURIGO
16 ore
Le cure intense zurighesi sono piene
All'ospedale universitario è stato raggiunto un tasso di occupazione del 98%
SVIZZERA
17 ore
Si apre il mese con oltre 10mila casi e 22 decessi
Tensione a livello ospedaliero: i pazienti Covid occupano ora il 27% dei letti di cure intense.
ZURIGO
26.04.2021 - 09:050
Aggiornamento : 13:38

Test anticorpali gratuiti per allentamenti più veloci

Un svizzero su tre ha già avuto il Covid. Ma molti non lo sanno.

Con dei test attendibili si potrebbe gestire meglio la campagna vaccinale e abolire più velocemente le restrizioni in atto

ZURIGO - Secondo l'ultima stima dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), circa 2,8 milioni di svizzeri sono già stati infettati dal coronavirus dallo scoppio della pandemia. Ma molti di loro non ne sanno nulla: le statistiche mostrano che solo circa 650.000 sono stati testati durante l'infezione acuta.

Un'infezione sopravvenuta può essere rilevata con un test degli anticorpi. Tuttavia, senza un test PCR positivo, non si può averne la certezza. Secondo il governo federale, i test attuali non sono sufficientemente affidabili. «È possibile che questi mostrino la presenza di anticorpi quando invece non ci sono. Le persone sottoposte al test si cullano quindi in un falso senso di sicurezza. Pertanto al momento lo sconsigliamo», si legge sull'homepage dell'UFSP.

L'esperto chiede studi sui test anticorpali - Secondo Didier Trono, capo del gruppo di esperti di diagnostica della Taskforce scientifica, ora ci sono modi per misurare in modo affidabile le concentrazioni di anticorpi neutralizzanti contro il Covid-19. Resta da indagare se da soli bastino a proteggere. «Finora, la politica e le autorità hanno prestato troppa poca attenzione a questo argomento», afferma Trono che chiede di approfondire l'argomento.

«Dovremmo condurre uno studio a livello nazionale il prima possibile per scoprire quali sono i marcatori sostitutivi più affidabili per l'immunità protettiva», afferma Trono. Ciò consentirebbe di sviluppare test «che potrebbero servire come base per i passaporti di immunità, in cui potrebbe essere documentata anche l'immunità protettiva a seguito di una recente infezione».

«Coloro che si sono ripresi potrebbero rimanere aspettare per il vaccino» - Andreas Widmer, infettivologo e presidente del centro nazionale per la prevenzione delle infezioni di Swissnoso, aggiunge: «Un test anticorpale affidabile dovrebbe essere sviluppato e convalidato il più rapidamente possibile per dimostrare nel modo più preciso un'infezione sopravvenuta». Perché, secondo Widmer, la campagna di vaccinazione potrebbe essere portata avanti più rapidamente e alla fine le misure potrebbero essere allentate più velocemente: «Stando alle attuali conoscenze, anche coloro che sono guariti sono ben protetti per almeno 3-6 mesi. Quindi potrebbero attendere per la vaccinazione in modo che più vaccino sia disponibile per le persone che non sono ancora state infettate».

Widmer sottolinea che i test anticorpali sono prove indirette e sono quindi più difficili da interpretare rispetto, ad esempio, al risultato di un test PCR. «Abbiamo bisogno di studi rapidi per dimostrare l'efficacia dei test sugli anticorpi. Ciò potrebbe consentire alle persone che si sono riprese di stare più tranquille».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 7 mesi fa su tio
Se entra in vigore il test anticorpale allora rivendico il diritto di farmi infettare dal virus!
Don Quijote 7 mesi fa su tio
Ci risiamo con la caccia alle streghe! L'unico passaporto che serve è quello che identifica i sani di mente e quelli con la fobia del CV19.
vulpus 7 mesi fa su tio
Forse si stanno svegliando a Bena. L'importante ora è di non aspettare la Cina che sviluppi questi test.È ora di darsi una mossa seria in Svizzera con tutte le risorse che teniamo nell'armadio e non utilizziamo.
Don Quijote 7 mesi fa su tio
@vulpus Non mento in dubbio le risorse economiche ma mancano quelle umane dotate di sufficienti neuroni nei posti di comando!
Blobloblo 7 mesi fa su tio
Svegliaaaaaaaa!!!!
dan007 7 mesi fa su tio
Lo affermi da più di un anno chi è guarito dal covid può aspettare per il vaccino e può fare una vita normale lavorare uscire viaggiare vaccinate solo i deboli fragili di salute
Ro 7 mesi fa su tio
@dan007 Hai perfettamente ragione
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-02 07:16:27 | 91.208.130.85