GC Events
BASILEA CITTA'
07.04.2021 - 12:020
Aggiornamento : 14:24

Mistero alla mostra di Banksy, spunta all'improvviso un quadro

L'organizzatore ticinese: «Potrebbe essere stato l'artista stesso a piazzarlo»

Per verificare l'originalità del lavoro si è quindi contattato Pest Control, società che gestisce gli interessi del writer inglese. «Attendiamo un riscontro».

BASILEA - Un Arsenio Lupin al contrario verrebbe da dire. All'esposizione "Banksy - Building castles in the sky" attualmente fruibile presso la Halle 5 di Messe Basel a Basilea, infatti, invece che sparire un nuovo quadro è stato aggiunto.

La domanda che ci si pone a questo punto è: chi è l'autore di questa trovata? «Tutto porterebbe a pensare che sia stato Banksy stesso a farlo» ammette il direttore di GC Events, Gabriele Censi, organizzatore della mostra. Il quadro infatti riporta il timbro di Banksy, è effettivamente stato realizzato con spray (non è una copia) e sembra realizzato di fresco. «Inoltre sono stati bravissimi a imitare la didascalia usata nel resto della mostra. Anche il font è lo stesso. Per non parlare del tema rappresentato: un banchiere che si fuma il mondo. Un'opera originale che ha molta attinenza con la Svizzera. Insomma, un lavoro molto certosino che non sembra opera di burloni».

Per verificare l'originalità del lavoro si è quindi contattato Pest Control, società che gestisce gli interessi del writer inglese. «Tutte le opere che abbiamo esposte provengono da collezioni private e sono certificate da loro. Attendiamo un riscontro».

GC Events ha altresì aperto un'indagine per determinare le dinamiche di quanto accaduto e l'autore del gesto al fine di poter perseguire eventuali azioni legali. «L'accertamento dei fatti è doveroso in quanto Banksy non è nuovo a questo tipologie di azioni, un esempio eclatante furono le opere appese clandestinamente al Louvre di Parigi e al MoMa di New York, entrambe rivendicate e documentate dall'artista stesso», viene sottolineato.

Ultima singolarità: l'opera è stata piazzata all'interno della mostra lunedì 5 aprile e scoperta dal responsabile della sicurezza. «Tuttavia la didascalia riporta la data dell'8 di aprile. Chissà che non ci sia da aspettarsi qualcosa per la giornata di domani. Magari opera dell'artista stesso».

Un probabile falso - Stando al Blick, tuttavia, una rapida ricerca su Google mostrerebbe che si tratta di un falso. Il motivo riprodotto proviene da un'immagine dell'agenzia «Shutterstock».

Viene inoltre fatto notare quanto sia improbabile che l'artista di strada abbia donato alla mostra di Basilea un nuovo lavoro. L'evento, infatti, non è stato autorizzato da Banksy. L'artista, poi, è conosciuto come un veemente critico del consumismo e del capitalismo. Una mostra così puramente commerciale minerebbe il messaggio promosso dalla sua arte.

Maggiori informazioni sulla mostra

GC Events
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-19 15:18:24 | 91.208.130.85