BERNACovid-19: omologato il primo vaccino in Svizzera

19.12.20 - 10:40
Lo comunica Swissmedic. Si tratta del preparato di Pfizer. I possibili effetti collaterali? «Quelli dell'antinfluenzale»
Keystone
Covid-19: omologato il primo vaccino in Svizzera
Lo comunica Swissmedic. Si tratta del preparato di Pfizer. I possibili effetti collaterali? «Quelli dell'antinfluenzale»

BERNA - Omologato in Svizzera il primo vaccino contro il Covid-19. Come annunciato oggi da Swissmedic, il preparato omologato è quello di Pfizer/BioNTech.

«Secondo i dati dell’Istituto svizzero per gli agenti terapeutici, la protezione vaccinale è superiore al 90% sette giorni dopo la seconda vaccinazione. Si tratta della prima omologazione al mondo con procedura ordinaria», sottolinea l'istituto. Finora il preparato era stato oggetto di un'approvazione accelerata nel Regno Unito e di un'autorizzazione all'uso d'emergenza negli Stati Uniti. Nell'Ue l'omologazione è attesa per lunedì.

L'omologazione, assicura Swissmedic, è avvenuta «dopo attenta considerazione del rapporto rischi-benefici». «La sicurezza dei pazienti è una premessa necessaria, soprattutto quando si tratta di omologare un vaccino», afferma Raimund Bruhin, direttore dell'istituto. «Grazie alla procedura di rolling review e alla composizione flessibile dei nostri team, siamo stati comunque in grado di prendere decisioni con rapidità tenendo nella massima considerazione i tre requisiti essenziali: sicurezza, efficacia e qualità», aggiunge.

L'omologazione arriva a due mesi dalla ricezione della domanda da parte del produttore. I dati disponibili fino a oggi hanno mostrato un’elevata efficacia comparabile in tutte le fasce di età testate e hanno soddisfatto i requisiti di sicurezza, ribadisce Swissmedic.

A ricevere la vaccinazione potranno essere le persone di più di 16 anni. Per una protezione vaccinale ottimale, Swissmedic consiglia due vaccinazioni somministrate per via intramuscolare a intervalli di almeno 21 giorni. La vaccinazione non è obbligatoria.

Per quanto riguarda i possibili effetti collaterali del vaccino di Pfizer/BioNtech (BNT162b2), Swissmedic osserva che quelli più comuni documentati negli studi di omologazione sono paragonabili a quelli osservati dopo una vaccinazione antinfluenzale. A tal proposito, nell'ultimo foglio illustrativo dell'UFSP in merito alla vaccinazione antinfluenzale si legge: «Dopo la somministrazione, nella zona dell’iniezione possono manifestarsi dolori e arrossamenti. Più raramente possono manifestarsi anche febbre, dolori muscolari o un leggero malessere. Tuttavia, in generale tali sintomi sono innocui e scompaiono dopo pochi giorni».

Si parla anche di «casi molto rari» di eruzioni cutanee, edemi o, in presenza di unʼallergia, crisi asmatiche oppure una reazione allergica immediata (shock anafilattico). Come per l'influenza e come accennato più sopra, però, il rischio di sviluppare complicazioni legate al Covid-19 è considerato dalle autorità sanitarie come «molto più elevato» rispetto a quello di subire effetti collaterali legati alla vaccinazione. 

COMMENTI
 
Evry 2 anni fa su tio
Vacino prodotto e applicato senza nessuna garanzia sugli effetti coraterali !!! Azione emotiva con la pancia... auguri
Talos63 2 anni fa su tio
Se a un malato di cancro si dice che c’è un metodo che potrebbe farlo guarire ma che non si conoscono gli effetti collaterali, che dite tenterebbe la cura?
egi47 2 anni fa su tio
Perché meravigliarsi dei personaggi anti vaccini? sono poi gli stessi che non vogliono le mascherine. Purtroppo non sono in grado d'intendere o di volere, dobbiamo aiutarli e purtroppo se si ammalano dobbiamo curarli, per me le cure ospedaliere dovrebbero negargliele.
pillola rossa 2 anni fa su tio
Dovrebbero negare qualsiasi risarcimento a chi ha reazioni avverse gravi a seguito del vaccino. Per le cure di chi non si vaccina sono d'accordo solo se ci saranno sgravi sui costi della cassa malati
REBEL 78 2 anni fa su tio
Diritto alla sanità è diritto di tutti. Prima di tutto lei si dovrebbe domandare come mai hanno messo la clausola che non rispondono x gli eventuali danni collaterali? Diffido sempre da ciò che mi viene proposto così facilmente. Si informi cosa hanno fatto i signori della Pfizer in Africa. Le 😷 ? Se lei crede che sono efficaci perché non andiamo allo stadio, cinema ecc visto che siamo protetti...?
Lore61 2 anni fa su tio
Certo! Allora neghiamo le cure anche a chi fuma, chi fa qualsiasi tipo di sport, chi viaggia, in pratica chi esce dalla sua campana di vetro!! Però poi togliamo anche l'obbligatorietà di pagare la cassa malati, così è la volta buona che fallisce il sistema "sanguisuga" XD Ma ti rendi conto di cosa dici? Tu vorresti un mondo vissuto da "surrogati" con le persone reali in eterno riposo su un letto? che pena...
klich69 2 anni fa su tio
Tanto nessuno è responsabile degli effetti collaterali.
NOTIZIE PIÙ LETTE