Keystone - foto d'archivio
GINEVRA
06.08.2020 - 06:420
Aggiornamento : 07:47

Annulla il volo per la Serbia, perde 450 franchi

La donna ha deciso di rimandare il viaggio in patria per evitare la quarantena al ritorno in Svizzera.

Easyjet non le ha addebitato il cambio di prenotazione, ma la differenza tra il biglietto acquistato in gennaio e quello per l'anno prossimo.

Fonte 20 minutes - Maria Pineiro
elaborata da Jenny Covelli
Giornalista

GINEVRA - Avevano prenotato il volo in gennaio, per raggiungere Belgrado durante le vacanze estive. Ma la Serbia è stata inserita dall’UFSP nella lista dei “Paesi a rischio”, con conseguente obbligo di quarantena al rientro in Svizzera. Elvina ha quindi scelto di annullare il viaggio. «Easyjet mi ha assicurato che avrei potuto modificare i biglietti acquistati senza spese aggiuntive - racconta a 20 minutes -. Ma ho perso 450 franchi».

Il caso di Elvina non è per nulla isolato. «Sono una dozzina i reclami simili che riceviamo ogni settimana», spiega alla Federazione romanda dei consumatori la giurista Sandra Renevey. I voli tra la Svizzera e la Serbia sono operativi, «la prestazione venduta è disponibile e le compagnie non hanno pertanto l’obbligo di rimborsare i passeggeri».

Per Renevey con la riapertura delle frontiere e la ripresa del traffico aereo, «la vita dei passeggeri è decisamente più complicata ora che durante il lockdown». 

Easyjet in questo momento copre la tratta Ginevra-Belgrado «con un numero limitato di voli». Per questo «ai clienti che hanno un acquistato un biglietto, sarà concesso il cambio gratuito».

Ma Evelina, che ha deciso di rimandare il viaggio a marzo 2021, si è vista addebitare 450 franchi. Effettivamente, il costo non è legato al cambio di prenotazione, ma al costo del nuovo volo. La differenza tra quello precedentemente acquistato e il prezzo di quello nuovo deve infatti essere coperta dal cliente.

«L’unico modo per ottenere un rimborso è rivolgersi alla propria assicurazione annullamento, se se ne possiede una - conclude Sandra Renevey -. Ma alcune hanno tolto il Covid-19 tra le cause prese a carico. Un insegnamento anche per quando verranno firmati dei contratti in futuro: bisogna controllare le clausole di esclusione della copertura. Meglio allora cercare di trovare un accordo con la compagnia».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-26 19:37:50 | 91.208.130.89