Keystone
Il giornalista e fondatore dell'Hebdo non le manda a dire.
ULTIME NOTIZIE Svizzera
FRIBURGO / APPENZELLO ESTERNO
16 ore
Liquami nei torrenti, maxi moria di pesci
FRIBURGO / VAUD
16 ore
La barca si capovolge, nuotano oltre un'ora per raggiungere la riva
VAUD
17 ore
La polizia passa all'azione e sloggia i manifestanti
GRIGIONI
18 ore
Violento scontro, conducenti feriti e furgoni distrutti
BERNA
18 ore
L'impresa estrema di 4 ricercatori in spedizione nell'Artico
SVIZZERA
18 ore
UBS e Credit Suisse, un topmanager sarebbe stato pedinato
SVIZZERA / STATI UNITI
18 ore
In vigore la convenzione contro le doppie imposizioni
NEUCHÂTEL
19 ore
Trovato un cadavere vicino ad una scuola
SOLETTA
19 ore
La maggioranza degli svizzeri si fida delle centrali nucleari
BASILEA CITTÀ
19 ore
L’autista dello scuolabus picchia il bambino di 9 anni
ZURIGO
21 ore
Scritte contro Erdogan, la giustizia svizzera sconfessa la Turchia
SVIZZERA
21 ore
Siamo sempre più spaventati, xenofobi e un po’ omofobi
SOLETTA
22 ore
Bimba cade da cavallo e perde la vita
SVIZZERA
22 ore
«Tassare al 90% i capitali oltre i 2 miliardi»
SAN GALLO
22 ore
Poliziotto si spara alla gamba durante un'esercitazione
SVIZZERA
10.09.2019 - 11:170
Aggiornamento : 12:07

Il nuovo Ceo delle FFS non parlerà francese? «Noi romandi siamo indignati»

Il fatto di non inserire la lingua di Molière tra i requisti per chi si candida alla successione di Meyer ha mandato su tutte le furie il giornalista Jacques Pilet: «Così si tradiscono le tradizioni»

BERNA - Il nuovo presidente della direzione delle FFS potrà anche permettersi di non sapere il francese e parlare solo il tedesco con la popolazione? Il tema fa discutere a nord delle Alpi.

Il sasso nello stagno è stato lanciato da Werner Raschle, un "cacciatore di teste" che di recente ha sostenuto che la lingua di Molière non può essere richiesta come requisito per il successore di Andreas Meyer alla testa delle Ferrovie federali: altrimenti viene escluso il 75% dei potenziali candidati, tanto più che i top manager di meno di 40 anni oggi non parlano francese.

Dichiarazioni che hanno fatto andare su tutte le furie Jacques Pilet, 75enne giornalista ben conosciuto in Romandia, fra l'altro quale fondatore del settimanale "L'Hebdo". «Le nostre università sono diventate culturalmente così limitate?», si chiede Pilet in un contributo pubblicato oggi dal "Blick". «Non è preoccupante, anche nel mondo dell'economia?». A suo avviso studiare a New York o Chicago è sicuramente una buona cosa, ma un soggiorno in Romandia rappresenterebbe la via più corta per conoscere un altro modo di pensare.

«Questo disprezzo per la Svizzera plurilingue indigna i romandi», scrive il commentatore, che ricorda anche come il nuovo capo dell'esercito, Thomas Süssli, nella sua prima conferenza stampa abbia risposto solo alle domande in tedesco, perché non conosce il francese. «Si pensi se il quasi-generale dovesse andare sul campo senza riuscire a parlare, senza traduttore, con i soldati francofoni (uno su quattro): sarebbe una prima nella storia!». Certo Süssli - prosegue Pilet - ha promesso di migliorarsi nei prossimi quattro mesi «ma un sorriso dubbioso è lecito: in passato abbiamo sentito spesso queste promesse, con risultati pietosi».

Il giornalista - che non cita peraltro mai né l'italiano né il romancio - sottolinea che per fare carriera i romandi devono avere buone conoscenze di tedesco, mentre non avviene il contrario. «Questa Svizzera monolingue non è la mia Svizzera: tradisce una delle più belle tradizioni del Paese e si impoverisce e si banalizza da sola», conclude.

Commenti
 
Eva Ghiringhelli 1 sett fa su fb
..e già bello che parla.. speriamo che FFS possa migliorare
Andrea Weber 1 sett fa su fb
Va beh, gli italofoni cosa dovrebbero dire?
Massimo Walter Canonica 1 sett fa su fb
😁
Nadia Masdonati 1 sett fa su fb
Vivendo da tanti anni a Ginevra posso dirvi che molti romandi, che pur hanno imparato il tedesco a partire dal cycle d'orientation, non riescono a comunicare in tedesco!
centauro 1 sett fa su tio
Che ciascuno parli la propria lingua bene poi se deve comunicare con gli altri in futuro si dovrà usare solo l'INGLESE!!!!!!
Kevin Ardia 1 sett fa su fb
Naty RD 1 sett fa su fb
Vogliamo parlare dell'italiano che non lo sa nessuno??!ne lo richiedono lassú?!! Mentre qua per tutto fr e ted. Lo trovo ingiusto.😅
Massimo Walter Antonio Canonica 1 sett fa su fb
Naty RD pochi anni fa avevo letto che la Valentina e tutte le province autonome di Trento e Bolzano insieme a tutte le province sul lago maggiore comprese quelle di Como e Monza e Brianza avrebbero volute unire alla Svizzera, questo sarebbe bello così che dopo sarebbe l'italiano la lingua più parlata della Svizzera
Pippo Giuseppe Fuoti 1 sett fa su fb
Ma che novità noi ticinesi é una vita che dobbiamo arrangiarci
Al Ferro 1 sett fa su fb
El dores parlà dialett!!
RV50 1 sett fa su tio
Come mai tutti questi Ceo del ca..o pluri laureati non sono tenuti a conoscere le tre lingue nazionale con lo stipendio che prendono... e un semplice operaio che non riesce ad arrivare alla fine del mese se vuole il lavoro deve come minimo sapere conoscere due lingue ...dopo tutto questi str....zi sono stipendiati anche con i contributi di tutti i cittadini elvetici......
NoReply 1 sett fa su tio
@RV50 Effettivamente fa pensare che il nostro futuro capo dell'esercito non soddisfa nemmeno i criteri d'ammissione minimi per un posto di lavoro da 3000.- chf al mese, come per esempio richiesto sul Generoso!
Alessandro Milani 1 sett fa su fb
L'italiano come al solito è una bella m...!
Laila Berger 1 sett fa su fb
Dovrebbe parlare almeno Ted/fra/ita !
Agnese Balestra 1 sett fa su fb
...facciamogli fare un corso di lingue!!!!
Meno 1 sett fa su tio
E gli svizzero italiani cosa dovrebbero dire? Se davvero ci tenevano al plurilinguismo, i romandi potrebbero pensare anche all'italiano, ma nei fatti se il francese c'è, del resto non gliene frega nulla... ora tocca a loro.. Polemiche a parte... mi fa senso che il capo dell'esercito non sappia una seconda lingua nazionale dal momento che i quadri dell'esercito devono avere il requisito di conoscere almeno 2 lingue nazionali per poter fare avanzamento.... e il capo dell'esercito no?
Stefania Maida 1 sett fa su fb
Di base, il sapere è un surplus nella vita. È vero, noi ticinesi siamo “obbligati” a sapere almeno una delle altre due lingue nazionali, ma questo ci permette di essere più flessibili. I romandi, ad esempio, raramente sanno un’altra lingua (a parte l’inglese). Ragione della loro rabbia, in parte, credo.
Matteo Der Onkel 1 sett fa su fb
Stefania Maida “inglese” 😂😂😂😂
Stefania Maida 1 sett fa su fb
Matteo Der Onkel 😂😂😂
gluvi 1 sett fa su tio
parlerà albanese e slavo
Fufabi 1 sett fa su tio
Il classico romando che non accetta di essere una minoranza
Jimmy Meier 1 sett fa su fb
Che esagerati i romandi.Io sono ancora più indignato quando penso che la massima carica federale a rappresentare il Ticino si chiama Cassis🤭
Cesare Saldarini 1 sett fa su fb
Italiano 8%, francese 23% direi che il secondo è un po’ più importante del primo...
Marco Piscioli 1 sett fa su fb
Cesare Saldarini non c’entrano le percentuali !!! La Svizzera é quadri lingue. Si auspica che un CEO delle FFS parli almeno le tre lingue, con i milioni di salario che prendre annualmente sarebbe il minimo! Questo è il mio punto di vista
Cesare Saldarini 1 sett fa su fb
Marco Piscioli ho detto che non deve sapere le lingue ufficiali? No. Ho spiegato perché il francese è più importante dell’italiano...
Arminda Armi 1 sett fa su fb
Cesare Saldarini L importante è esagerare (cosi* recitavano le parole ,di una canzone di Enzo Iannacci). Marco Piscioli, le ha dato la risposta perfetta. Inutile commentare oltre. Buona vita a Lei ed alle FFS.
Arminda Armi 1 sett fa su fb
Cesare Saldarini 1 sett fa su fb
Arminda Armi wow che bella risposta...
Emily Cardoville 1 sett fa su fb
Cesare Saldarini perché il francese sarebbe più importante dell'italiano, considerando che sono entrambe lingue nazionali (e considerando anche la vicinanza e i rapporti con l'Italia)?
Cesare Saldarini 1 sett fa su fb
Emily Cardoville perché è parlato da più persone?
Emily Cardoville 1 sett fa su fb
Cesare Saldarini allora, secondo la tua logica, dovremmo parlare soltanto tedesco, visto che è la lingua predominante :) Peccato che la percentuale della popolazione che parla una determinata lingua c'entri ben poco in questo caso.
Cesare Saldarini 1 sett fa su fb
Emily Cardoville davvero? Immagino tu sia andata in CH interna. Quanti parlano italiano? Pochi. O sai il tedesco o il francese. Ah a militare in teoria dovevo avere ufficiali che parlavano in italiano. Peccato fossi io a dovermi esprimere in tedesco o francese. Inoltre, le FFS le abbiamo privatizzate, quindi con che logica pretendiamo sappia anche l’italiano il dirigente?
Emily Cardoville 1 sett fa su fb
Cesare Saldarini in realtà in Svizzera interna ho vissuto, nelle vicinanze di Zurigo per la precisione, e ti assicuro che molti addetti alla vendita parlano italiano :) (complice anche il numero di immigrati italiani, ma vabbè). Detto questo, sia il tedesco, sia il francese, sia l'italiano sono lingue nazionali, che vanno trattate allo stesso livello e con un certo peso. E se ricopri una carica importante come quella di ceo delle FFS, il minimo è conoscerle.
Cesare Saldarini 1 sett fa su fb
Emily Cardoville interessante. A Friburgo e Berna ben pochi e ci sono stato 6 anni. Comunque come obblighi un’azienda ahimè privata ormai a fare quanto dici?
Max Negri 1 sett fa su fb
In Svizzera si parlano tre lingue... strano che solo in Ticino siano obbligatorie a scuola (io mi reputo fortunato di averle potute imparare tutte e tre😉)
Andrea Weber 1 sett fa su fb
Veramente sono quattro...
Max Negri 1 sett fa su fb
Andrea Weber giusto😉 Rumantsch
Patrick Mancini 1 sett fa su fb
4
Sarah Ninna 1 sett fa su fb
Se uno non parla francese si indignano, mentre se non parlano italiano è normale.. eppure è una lingua nazionale anche la nostra. Com è che per il francese si fa tutto sto rumore?
Sono Bravo 1 sett fa su fb
Sarah Ninna genau!!!! 👍
Sarah Ninna 1 sett fa su fb
Sono Bravo un paio di sett fa, articolo di indignati che molti camerieri non sanno lo svizzero tedesco in ticino.. adesso che il ceo delle ffs non sa il francese.. a me, svizzeri francesi e tedeschi hanno decisamente rotto le palle con sti vizi adesso. Ma chi cazzo sono per pretendere che tutti debbano sapere la loro lingua? Per me, inglese e basta. Se uno vuole imparare altre lingue di sua volontà, ok, ma meglio saperne 2 perfettamente (la propria e quella per comunicare con tutto il mondo) che 3, 4, 5 ecc alla cazzo di cane.
Sono Bravo 1 sett fa su fb
Sarah Ninna chi si presenta a casa tua dovrebbe sapere la tua lingua e non il contrario! Io sono venuto in Svizzera e per comunicare a Berna ho dovuto imparare il tedesco..ma sé qualcuno viene a Lecce non deve pretendere di parlare tedesco francese ecc... O mi sbaglio? Il cameriere non e obbligato! Io avrei mandato a f... Il cliente 🤣
Sarah Ninna 1 sett fa su fb
Sono Bravo esattamente. Hanno rotto con le loro stupide pretese.
Tatiana Morelli-Fagetti 1 sett fa su fb
Se i romandi sono indignati, allora i ticinesi cosa devono dire? Il francese è lingua nazionale come lo è l’italiano!
Sono Bravo 1 sett fa su fb
Tatiana Morelli-Fagetti esatto .bravo
Arminda Armi 1 sett fa su fb
BRAVA.
Sono Bravo 1 sett fa su fb
Vabbè, però anche voi romandi non parlate tedesco o italiano, mentre i poveri ticinesi devono saperle tutte e 3 ! E io italiano le ho anche imparate, francese e tedesco..bisognerebbe inserire in tutte le scuole già dalla prima classe, le lingue svizzere e sarei contento per mio figlio e per tutti i figli nati in svizzera!
DeNise OrlaNdo 1 sett fa su fb
Sono Bravo direi che noi in Ticino nn siam poveri, anzi... siam "fortunati" x essere costretti di essere più avanti 🔝 (Guardiamola in modo positivo: siam il meglio! 😀) Aggiungendo l inglese, abbiam ben 4 lingue. In dentro se arrivano a 3 è già tanto (ted, igl e fr) son limitati.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-21 09:49:28 | 91.208.130.87