Immobili
Veicoli
Tra i club fondatori anche Milan, Inter, Juventus, Barcellona e Real

MADRIDTra i club fondatori anche Milan, Inter, Juventus, Barcellona e Real

19.04.21 - 00:44
Dodici prestigiosi club europei hanno annunciato l'accordo per costituire la nuova competizione.
keystone-sda.ch (JUANJO MARTIN)
Tra i club fondatori anche Milan, Inter, Juventus, Barcellona e Real
Dodici prestigiosi club europei hanno annunciato l'accordo per costituire la nuova competizione.
Il presidente sarà il 74enne Florentino Perez, numero uno dei Blancos.

MADRID - Dalle parole ai fatti: la Superlega è realtà. Il nuovo progetto europeo, duramente contestato dall'UEFA che si è detta pronta a fare di tutto per fermarlo, è stato ufficialmente annunciato tramite un comunicato congiunto. 

Dodici squadre hanno annunciato l'accordo raggiunto per creare la nuova competizione calcistica infrasettimanale, che sarà governata dagli stessi club fondatori. 

Al momento vi hanno aderito Milan, Inter, Juventus, Arsenal, Atletico Madrid, Chelsea, Barcellona, Liverpool, Manchester City, Manchester United, Real Madrid e Tottenham. È inoltre previsto che altri tre club aderiranno come club fondatori prima della stagione inaugurale, che dovrebbe iniziare non appena possibile. 

Nel comunicato si legge anche che, in futuro, i club fondatori auspicano l’avvio di consultazioni con UEFA e FIFA al fine di lavorare insieme cooperando per il raggiungimento dei migliori risultati possibili per la nuova Lega e per il calcio nel complesso.

La nuova competizione metterà a confronto venti squadre. I quindici club fondatori e, seguendo un preciso meccanismo di qualificazione, altri cinque team scelti in base ai risultati dell’anno precedente. I partecipanti, che continueranno a prendere parte alle rispettive competizioni nazionali, saranno divisi in due gironi da dieci. Il torneo comincerà ad agosto e prevederà match di andata e ritorno. Le prime tre di ogni raggruppamento si qualificheranno ai quarti di finale, come pure le vincenti dello “spareggio” tra quarte e quinte. Da lì poi si procederà con le classica fare a eliminazione diretta. 

Tra i fondatori della nuova manifestazione c’è la Juventus la quale, attraverso il suo presidente Andrea Agnelli - che ha lasciato il posto da presidente ECA - ha motivato la rivoluzione. «Le società fondatrici hanno oltre un miliardo di tifosi. In questo momento critico si sono riunite per consentire la trasformazione della competizione europea, rendendola sostenibile a lungo termine con un meccanismo di solidarietà fortemente aumentato. Il tutto garantendo a tifosi e appassionati un programma di partite di alto livello in grado di dare un esempio positivo e coinvolgente».

COMMENTI
 
Duca72 1 anno fa su tio
Era ora! Spettacolo garantito!!!
seo56 1 anno fa su tio
Ma chi se ne frega!!
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT