Keystone (archivio)
SERIE A
30.03.2020 - 18:400
Aggiornamento : 20:30

«Campionato finito»

Lo sostiene il presidente del Torino Urbano Cairo: «Lo scudetto non va assegnato perché la stagione non è terminata»

TORINO - La Serie A è appesa a un filo. Riprendere le ostilità a maggio? No, non rientra nella logica delle cose. L'emergenza legata al coronavirus in Italia è tutt'altro che passata: pensare al calcio, in queste condizioni, sarebbe totalmente fuori da ogni logica. 

«Lo ribadisco, secondo me il campionato è finito - le parole del presidente del Torino Urbano Cairo a RadioUno -Se penso che a Wuhan hanno cominciato con le misure restrittive al 23 gennaio e le scioglieranno l'8 aprile, due mesi e mezzo dopo, significa che da noi gli allenamenti potrebbero ripartire a fine maggio. A quel punto si potrebbe ricominciare a giocare a fine giugno, per finire ci vorrebbero due mesi e arriviamo ad agosto. La stagione successiva la facciamo ripartire a novembre?».

E lo scudetto? «Non va assegnato perché il campionato non è finito», ha tagliato corto lo stesso Cairo.

CALCIO: Risultati e classifiche

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-09 14:20:01 | 91.208.130.85