Cerca e trova immobili

FESTIVAL DI SANREMO«Stiamo creando un caso dove invece non c'è»

08.02.24 - 13:54
La Rai si tutela, ma le scarpe di John Travolta potrebbero creare dei grattacapi
keystone-sda.ch (RICCARDO ANTIMIANI)
«Stiamo creando un caso dove invece non c'è»
La Rai si tutela, ma le scarpe di John Travolta potrebbero creare dei grattacapi

SANREMO - La conferenza stampa di bilancio della seconda serata e di lancio della terza del Festival di Sanremo è ruotata, per forza di cose, attorno all'ospitata di John Travolta.

Se Fiorello ci ha scherzato sopra, definendo il balletto fuori dal Teatro Ariston «una delle gag più terrificanti della storia della tv italiana», Amadeus ha difeso quanto andato in onda mercoledì e definito da più parti «imbarazzante». «Mi sono divertito tantissimo, Travolta avvisato di tutto e mai costretto a fare delle cose. Tutto quello che è accaduto è stato condiviso, nessuna sorpresa nessun tranello, Fiorello è il più grande showman italiano, fa parte dell’ironia far fare a persone cose che non penserebbero mai». Il direttore artistico della kermesse fa un esempio illustre: «Pensate a quello che fa in America Jimmy Fallon. Tutto fa parte di una gag che magari sul momento non ha avuto un’espressione adeguata», è l'unica concessione.

«Travolta aveva piacere di venire al Festival di Sanremo. Gli abbiamo detto che avremmo voluto “giocare” con lui», ribadisce Amadeus. Per venire in Italia all'attore è stato concesso «un rimborso spese, basso». Sul possibile caso di pubblicità occulta legato alle scarpe indossate dalla star di Hollywood e griffate da un'azienda brianzola, ammette: «Non oscurare il logo è stato un errore».

Sulla vicenda sono intervenuti i vertici Rai, anche alla luce della recente multa comminata all'emittente italiana dall'Antitrust per un episodio simile accaduto nella passata edizione del Festival. «Con John Travolta nessun accordo di carattere commerciale. Solo un accordo editoriale. Nessuno ha notato le scarpe e non c’è stata nessuna volontà di fare inquadrature particolari sui piedi», hanno dichiarato il direttore Intrattenimento Prime Time Marcello Ciannamea e la vicedirettrice Federica Lentini.

Amadeus ha quindi cercato di chiudere la polemica: «Non so neanche la marca delle scarpe, come potete immaginare che io faccia promozione a un paio di scarpe di Travolta? Stiamo creando un caso dove invece non c'è».

NOTIZIE PIÙ LETTE