Cerca e trova immobili

REGNO UNITOÈ morto Benjamin Zephaniah

07.12.23 - 15:30
Poeta, musicista e voce della cultura rastafariana d'oltremanica, aveva 65 anni. Una malattia fulminante lo ha stroncato
Imago
Fonte ats
È morto Benjamin Zephaniah
Poeta, musicista e voce della cultura rastafariana d'oltremanica, aveva 65 anni. Una malattia fulminante lo ha stroncato

LONDRA - È morto a 65 anni il poeta, autore, musicista e attore britannico di origine caraibica Benjamin Zephaniah, voce dalla cultura nera e rastafariana nel Regno Unito. Solo 8 settimane fa gli era stato diagnosticato un tumore al cervello, la cui evoluzione è stata fulminante, come ha annunciato ai media sua moglie, sottolineando di essergli stata accanto sino alla fine.

«Vogliamo condividerne l'eredità con il mondo e sappiamo che molti saranno tristi e sgomenti per la notizia», ha scritto la donna ricordandone la figura poliedrica e fuori dal comune.

Nato in un sobborgo di Birmingham, da padre postino immigrato dalle Barbados e madre infermiera giamaicana, Zephaniah fu afflitto da dislessia e lasciò la scuola a 13 anni, incapace fino ad allora di leggere e scrivere, prima di riuscire a darsi un'istruzione e una cultura da autodidatta. Trasferitosi a Londra 22enne, vi pubblicò la sua prima raccolta di poesie, intitolata Pen Rhythm, che raccolse subito interesse.

In seguito divenne una celebrità televisiva come poeta, autore di versi divenuti popolari per il grande pubblico, per poi scrivere anche 5 romanzi, poesie per bambini e libri per ragazzi di successo come Talking Turkeys pubblicato nel 1994. Nel 2008 il quotidiano Times lo ha incluso nella lista dei 50 maggiori scrittori britannici post-bellici.

La sua arte non si è fermata peraltro alla letteratura, spaziando anche alla musica, in particolare quella rastafariana, con la formazione di una propria band, tra album e concerti. Mentre più di recente la sua esperienza si era arricchita anche in veste di attore: in particolare nel ruolo di Jeremiah "Jimmy" Jesus, nella serie Peaky Blinders, prodotta dalla Bbc fra il 2013 e il 2022 e portata al trionfo mondiale dalla piattaforma Netflix.

Noto per l'impegno pacifista e contro la guerra in Iraq ai tempi del governo di Tony Blair, Zephaniah è stato un sostenitore della causa anti-coloniale. E ha rifiutato a suo tempo un'onorificenza reale come atto di denuncia contro il passato imperiale della Gran Bretagna e dei Windsor.

NOTIZIE PIÙ LETTE