Cerca e trova immobili

ITALIAFedez denuncia l’hater che aveva minacciato il figlio

07.12.23 - 21:00
Pubblicato sui social dell’atto depositato alla Polizia Postale: «Una promessa è una promessa»
IMAGO / Nicolo Campo
Fedez denuncia l’hater che aveva minacciato il figlio
Pubblicato sui social dell’atto depositato alla Polizia Postale: «Una promessa è una promessa»

«Una promessa è una promessa». Così scrive Fedez su Instagram allegando l’immagine dell’atto di denuncia presentato alla Polizia Postale contro l’utente di X che aveva pubblicato un commento di pessimo gusto, al limite della minaccia, nei confronti del figlio del rapper.

Sabato scorso Leone, primogenito di Fedez, aveva fatto parte del gruppo di bambini che hanno accompagnato i calciatori in campo prima della partita Milan-Frosinone: in una foto pubblicata dal profilo della Serie A il piccolo appariva accanto al giocatore rossonero Theo Hernandez. Tanti i commenti alla foto del calciatore e di Leone, tra questi anche quello tremendo di un hater: «Avete solo un proiettile, a chi sparate?».

Fedez non ha sorvolato sulla vicenda: «Sono perfettamente cosciente del fatto che su Twitter ci sia questo giro di tifosi che si divertono a fare battute sul mio tumore al pancreas e ad augurarmi la morte - ha detto il rapper in un video -. Continuate pure a farlo, perché onestamente non me ne frega un c…o. Però nel momento in cui toccate i miei figli allora avete un problema, un problema bello grande. Ve ne accorgerete, non vi preoccupate. Poi posterò il nome di questa persona e di tutti quelli che hanno risposto che sparerebbero a mio figlio».

L’artista è dunque passato ai fatti, andando a denunciare l’hater alla Polizia Postale, per poi pubblicare la foto della denuncia.   

COMMENTI
 

JR89 2 mesi fa su tio
E quando lui ha fatto quella “splendida” battuta su Emanuela Orlandi; lì andava bene? La verità è che fedez è solo un bambino ricco e viziato frutto degli schiaffi mai presi

Dan1962 2 mesi fa su tio
Bravi infatti haters in galera basta libertà sulla rete
NOTIZIE PIÙ LETTE