Cerca e trova immobili

ITALIAGiovanna Mezzogiorno: «Il mio dimagrimento violento condizionato dalla società»

24.11.23 - 14:00
L’attrice ha raccontato la sua storia: i chili presi durante la gravidanza e i problemi successivi
IMAGO
Giovanna Mezzogiorno: «Il mio dimagrimento violento condizionato dalla società»
L’attrice ha raccontato la sua storia: i chili presi durante la gravidanza e i problemi successivi

«Sono stata molto male». Con queste parole Giovanna Mezzogiorno sintetizza la sua storia, quella di un’attrice che si è trasformata fisicamente in gravidanza e che poi si è sentita sotto pressione da parte dell’ambiente che la circondava, fino a stare male. La Mezziogiorno, attrice e regista, ha raccontato il bodyshaming in un cortometraggio, “Unfitting”, ovvero “Inadeguata”. «Volevo raccontare la mia storia che somiglia a quella di tante altre donne penalizzate perché non sono fisicamente perfette» ha raccontato al Messaggero la Mezzogiorno, che aumentò di 20 kg durante la gravidanza dei suoi gemelli, Leone e Zeno, oggi 12enni. “Io, che ho quasi 50 anni, sono stata molto male - ha continuato -. Ma per una ragazza questo tipo di pressione può essere devastante”.

Tornata al peso forma, la Mezzogiorno ha denunciato però la pressione che ha avvertito quando era sovrappeso. «Perché sono dimagrita? Perché purtroppo mi sono lasciata condizionare dal mio ambiente, dalla società - ha spiegato l’attrice e regista -. Stavo impazzendo. Così ho intrapreso un dimagrimento violento che ha avuto gravi conseguenze sulla salute. È stata una debolezza di cui mi pento. Alla ne ce l’hanno fatta a farmi perdere venti chili, ma a che prezzo…». 

L’aspetto peggiore per lei è stato scoprirsi completamente da sola in un momento di difficoltà. «Ero ingrassata anche per colpa mia, dopo la nascita dei gemelli mi sono lasciata andare e ho trascurato l’esercizio fisico - ha dichiarato -. Ma sono stata presa di contropiede dall’atteggiamento del mio ambiente. Nemmeno quell’attore che consideravo un fratello ma è sparito nel nulla quando il cinema ha iniziato a tagliarmi fuori e a ricamare leggende infondate su di me: è malata, non tornerà mai più in forma... Perfino una cisti sull’occhio che ho mostrato in un programma tv è servita ad alimentare le cattiverie su di me».

«Le donne sono state molto più crudeli degli uomini. La solidarietà femminile non esiste - ha concluso la Mezzogiorno - Sono le prime schiave della dittatura estetica che richiede la perfezione fino a 80 anni. Non ho fatto nomi? Conosco uno per uno quelli che mi hanno derisa, discriminata, offesa. In futuro potrei cambiare idea... Devono sentirsi scomodi sulle loro sedie».

COMMENTI
 

curiuus 3 mesi fa su tio
Ma questa chi sarebbe ? Fasctidi grass... 🤣🤣🤣

teamsabotage 3 mesi fa su tio
Ma senti questa, ha scelto un lavoro che si basa anche sull'aspetto fisico, magnava come un bue (perchè per prendere 20 kg non ditemi che mangiava correttamente) e si lamenta pure, insomma ha fatto tutto lei, ingrassata e dimagrita male a suo dire e si lamenta... come dire, problemi grassi.

Trapp 3 mesi fa su tio
Risposta a teamsabotage
Lei con gemelli 20kg Io con 1 bebé 20kg Basta allattare tanto e i Kg in 8 mesi non c’erano più 😁😁😁
NOTIZIE PIÙ LETTE