Cerca e trova immobili

VIPGiorgia choc: «Piangevo davanti al piano, ho pensato al ritiro»

28.02.23 - 18:00
La cantante ha raccontato di aver superato uno dei periodi più difficili della sua carriera 
IMAGO / ZUMA Wire
Giorgia choc: «Piangevo davanti al piano, ho pensato al ritiro»
La cantante ha raccontato di aver superato uno dei periodi più difficili della sua carriera 

ROMA - Giorgia s’è rimessa in discussione partecipando all’ultimo Festival di Sanremo con il brano “Parole dette male”, a cui è seguita l’uscita dell’album “Blu”. Una scelta che ha messo fine a un periodo complicato, vissuto a ridosso della pandemia di coronavirus: come raccontato al Corriere della Sera, la cantante ha addirittura valutato l’ipotesi di abbandonare le scene. «Il lockdown è stato un deserto d'idee. Anche cantare mi sembrava una forzatura», ha raccontato Giorgia, descrivendo poi alcuni dei momenti peggiori vissuti negli ultimi anni.

«Ho passato un periodaccio. Piangevo davanti al pianoforte e al computer, buttavo via tutto quello che scrivevo… Ho anche pensato di ritirarmi», ha detto la cantante. Una crisi artistica dalla quale, però, è poi uscita con una nuova prospettiva. «Non avevo più punti di riferimento – ha proseguito –. Molti sono morti. Adele e Beyoncé sono dei mostri… fra le nuove amo Cleo Soul e Rosie Lowe ma ero disorientata. È cambiato tutto in questi anni e mi sono dovuta reinventare. Mi sono messa a studiare e ho capito che il mio posto è il passato, ma con uno sguardo contemporaneo».

Al Messaggero, la cantante ha invece raccontato l’emozione del ritorno a Sanremo. «L'emozione era maggiore del ’94 con ‘E poi’: la fiamma è intatta, dopo trent’anni di personaggi discutibili». Quali personaggi? «Tutti quelli che non mi hanno reso le cose facili. A partire dai manager. Raramente mi sono sentita protetta: hanno anche provato a cambiarmi. Uno mi fece anche causa, non ricordo perché, e dovetti dargli dei soldi».

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE