Keystone (archivio)
ITALIA
25.05.2021 - 08:070

La Rai querela Fedez

I vertici accusano il rapper di «illecita diffusione» dell'audio di una telefonata dopo il Concertone del Primo maggio.

Fedez: «Orgoglioso di quello che ho fatto. Lo rifarei altre mille volte e ne accetto le conseguenze».

ROMA - Finisce in tribunale il caso Fedez, dopo le polemiche nate dopo il Concertone del Primo maggio: la Rai ha querelato per diffamazione il rapper italiano.

L'accusa è «l'illecita diffusione» dell'audio della telefonata coi vertici di Rai3 e per diffamazione aggravata «della società e di una sua dipendente». «Sono orgogliosissimo a maggior ragione di quello che ho fatto, lo rifarei altre mille volte: affronto le conseguenze», è la replica di Fedez.

La vicenda - La vicenda nasce da una richiesta fatta dai vertici Rai al rapper di «adeguarsi al sistema» evitando di fare i nomi dei deputati omofobi durante il suo intervento al Concertone del Primo maggio. Un'imposizione che Fedez non ha ovviamente rispettato e che ha in seguito denunciato tramite i suoi canali social, divulgando la registrazione della telefonata avuta alla vigilia con la vicedirettrice di Rai3 nella quale gli veniva fatta la richiesta.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-28 06:29:10 | 91.208.130.86