AFP
STATI UNITI
30.04.2021 - 08:360

Morta a 102 la moglie di Kirk Douglas

La coppia è stata sposata per 66 anni e ha avuto due figli

LOS ANGELES - Anne Douglas, filantropa e vedova della leggenda del cinema Kirk Douglas, è morta ieri a 102 anni nella sua casa di Beverly Hills. Lo ha reso noto la famiglia.

Kirk, morto nel febbraio 2020 all'età di 103 anni, incontrò la sua futura moglie a Parigi nel 1953, durante le riprese di 'Atto d'amore'. Dopo un vorticoso corteggiamento, la coppia si sposò a Las Vegas il 29 maggio 1954. «Non fu romantico, ma era legale e il suo nuovo marito promise che un giorno l'avrebbe sposata di nuovo in una grande festa», ha ricordato la famiglia Douglas in un comunicato loro dichiarazione.

Kirk Douglas, una delle ultime superstar dell'età d'oro del cinema di Hollywood rinomata per le sue interpretazioni in 'Spartacus' e 'Orizzonti di gloria', ha mantenuto poi quella promessa nel 2004 per il loro 50mo anniversario. La coppia è stata sposata per 66 anni e ha avuto due figli, Peter ed Eric. La loro famiglia comprendeva anche altri due figli, Michael e Joel, figli del primo matrimonio di Kirk Douglas.

Anne Douglas è nata Hannelore Marx ad Hannover, in Germania, il 23 aprile 1919. Era una studentessa in Belgio quando i nazisti bombardarono Bruxelles nel 1940. Anne scappò in macchina con gli amici, diretta verso la Francia. Ma i suoi documenti tedeschi erano un problema e ha sposato un belga per ottenere la nazionalità. Mesi dopo il loro arrivo a Parigi, i tedeschi occuparono la città. Quando i nazisti decretarono che i film dovevano essere proiettati con sottotitoli in tedesco, la conoscenza di tedesco, inglese, francese e italiano di Anne le permise di trovare lavoro con un distributore cinematografico francese. Dopo la guerra, ha continuato la sua carriera nel settore lavorando per la rete americana Nbc, poi per John Huston nella produzione di 'Moulin Rouge', prima di incontrare Kirk.

Anne Douglas era attiva nella diplomazia e nella filantropia, inclusa la visita di 44 paesi come ambasciatrice di buona volontà per i valori americani, lavoro per il quale è stata onorata dall'Agenzia di informazione deò del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti. La sua filantropia ha beneficiato a cause quali le arti dello spettacolo, la ricerca sui tumori delle donne e le donne senza casa. Dopo aver appreso di parchi giochi non sicuri nelle scuole di Los Angeles, Anne era determinata a ripararli. «Ha convinto suo marito che l'unico modo per finanziare l'enorme sforzo era quello di mettere all'asta la maggior parte della loro collezione d'arte da Christie's», ha detto la famiglia aggiungendo che l'impegno ha portato a 403 spazi di gioco ristrutturati.

«Spesso mi chiedo cosa mi sarebbe successo se non avessi sposato Anne», aveva detto suo marito. «Forse non sarei sopravvissuto senza il suo acume per gli affari e il suo istinto finemente affinato».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-06 03:34:14 | 91.208.130.87