The Vad Vuc
CANTONE
28.04.2020 - 10:000

"Kursk", il nuovo singolo dei The Vad Vuc ispirato al sottomarino

Il brano è stato scritto, arrangiato e registrato con strumentazione di necessità durante l'epidemia

MENDRISIO - Da ieri è in rotazione sulle radio e sul web "Kursk", il nuovo singolo dei The Vad Vuc.
Il brano prende il nome dal sottomarino russo, che il 12 agosto del 2000 affondò nel mare di Barents. Nell'incidente morirono tutti i 118 membri dell'equipaggio, anche quei 23 che riuscirono inizialmente a rifugiarsi nella parte posteriore dello scafo per alcune ore, fino a quando finì l'ossigeno, e si dovettero arrendere al loro destino. 

Da qui l'ispirazione per il nuovo singolo, a distanza di 20 anni dall'accaduto, quando i Vad Vuc muovevano i primi passi artistici. Con questo brano il gruppo vuole rendere omaggio «a tutti quelli che, come i ragazzi del Kursk e come i tanti migranti che non ce l'hanno fatta, sono "aggrappati ai ricordi che lasciano senza respiro. Quel respiro che ora, sfiniti, manca davvero"» citando i versi del nuovo brano. 

Ma come sono riusciti a produrre un singolo in questo periodo di quarantena? «Il brano è stato scritto, arrangiato e registrato da ognuno di noi con una strumentazione, tecnica e musicale, di necessità e totale circostanza. Ci piaceva l'idea di pubblicare "Kursk" in questo modo, diretto ed immediato». 

Da oggi il singolo è disponibile su tutti gli stores digitali. 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-07 02:48:15 | 91.208.130.86