mobile report Segnala alla redazione
Cantone
18.05.2018 - 10:340

Requisiti di sicurezza antincendio delle facciate degli edifici

Edilo.ch, il portale web dedicato all’edilizia e all’artigianato in Ticino, ti descrive i criteri di protezione antincendio in Svizzera per le facciate

 

La Svizzera dispone dei massimi standard di sicurezza al mondo basati sulle prescrizioni di protezione antincendio giuridicamente vincolanti stabiliti dall’AICAA (Associazione degli Istituti Cantonali di Assicurazione). Tali prescrizioni di protezione riguardano settori d’utilizzo specifici, tra i quali le strutture edili, e sono composte da norme di protezione e direttive antincendio.
Gli obiettivi di protezione vengono raggiunti mediante misure di protezione antincendio edili o misure di protezione antincendio tecniche.

Nel Canton Ticino è attiva una protezione preventiva antincendio in ambito edilizio esercitata dall’amministrazione comunale e cantonale (LE del 13.03.1991 / RLE del 9.12.1992 mod. rispett. 5.02.1996 e 13.11.1996. 9.03.2012 e ultime modifiche 29 aprile 2015).
Per l’art. 44d RLE cpv.1 Allegato 4, la domanda di costruzione di edifici e impianti ad uso collettivo (scuole, istituti di cura, alberghi, ristoranti, fabbriche, condomini con più di 100 persone, edifici alti più di 30 metri, edifici amministrativi più grandi di 600mq), deve essere corredata da attestato di conformità con le prescrizioni antincendio e successivamente ottenere il certificato di collaudo da parte di un Tecnico Riconosciuto nel campo specifico della polizia del fuoco (Art. 44e RLE Cpv. 2).
Infatti, in Ticino questa figura svolge l’attività di garante antincendio laddove in altri cantoni e stati viene svolta dagli enti pubblici.


La facciata intesa come parete esterna degli edifici dev’essere costruita in materiale incombustibile: se fino a tre piani non è richiesto alcun particolare requisito antincendio, è possibile realizzare facciate in legno a vista in edifici di oltre quattro piani che siano autorizzate dall’autorità antincendio tramite misure di protezione. A questo scopo vengono attuati dei test su alcuni parametri come il tipo di facciata, di rivestimento, disposizione del rivestimento, struttura di supporto, balconi.
E’ determinante soprattutto la durata di resistenza al fuoco REI secondo i criteri di capacità portante (R), ermeticità (E) e isolamento termico (I), e viene misurata con la durata minima in minuti, da 30 a 240 minuti, entro cui la parte oggetto di test deve soddisfare i requisiti richiesti e per cui successivamente viene attribuita la classe di resistenza: ad esempio, un indice REI30 significa che la superficie non deve infiammarsi per almeno 30 minuti e, a seconda della reazione al fuoco, i materiali da costruzione vengono suddivisi nelle classi A1, A2, B, C, D ed E. In particolare, sono determinanti i fattori infiammabilità, propagazione delle fiamme e sviluppo di calore (2.2.2. Direttiva antincendio).


Il test viene superato bene dalle facciate piane con finestre e aperture, mentre presentano criticità le strutture angolari e le finestre sfalsate o scorrevoli in legno. I rivestimenti chiusi (pannelli, maschio e femmina) offrono una buona protezione, mentre i pannelli listellati aperti sono critici per la propagazione del fuoco. In merito alla disposizione orizzontale o verticale del rivestimento, questa non è determinante a livello di influenza sul fuoco.  La strutture di supporto ottimali sono quelle ad uno strato in senso verticale, che permettono ad un eventuale incendio di propagarsi lentamente in orizzontale. Le solette dei balconi continue ed ermeticamente  collegate alla parete esterna rappresentano una vera e propria protezione, con ringhiere e parte inferiori incombustibili, altrimenti se sono realizzate totalmente in legno rappresentano criticità.
L’AICAA rende noto che le facciate prive di aperture sono le più sicure poiché le fiamme si propagano il più delle volte dalla parete attraverso la finestra: altrimenti, si ovvia limitando il legno a vista con rivestimenti incombustibili, creando degli sbarramenti antincendio in lamiera d’acciaio, oppure murando e isolando la facciata posteriormente o con l’installazione di un impianto sprinkler.
Le prescrizioni svizzere AICAA della protezione antincendio che comprendono la norma e le direttive antincendio si trovano sul sito https://www.bsvonline.ch/it/

Desiderate realizzare dei lavori nelle vostre abitazioni? Andate su www.edilo.ch e richiedete una consulenza specifica ai migliori professionisti sul territorio Ticinese.

Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-14 07:07:57 | 91.208.130.86