Immobili
Veicoli

Amico AnimaleGatto obeso? La colpa è del padrone

14.08.19 - 13:00
Secondo uno studio l’aumento di peso è proporzionale alla riduzione dell’attività fisica
Gatto obeso? La colpa è del padrone
Secondo uno studio l’aumento di peso è proporzionale alla riduzione dell’attività fisica

Se il vostro gatto è sovrappeso, non affannatevi a trovare particolare motivi: la colpa è semplicemente vostra. Questa la conclusione di una ricerca condotta dall’Università di Guelph, in Canada, che s’è concentrata sull’obesità dei gatti scoprendo che quest’ultima deriva essenzialmente da uno stile di vita sbagliato del padrone.

Lo studio parte da un dato, ovvero che tra il 1995 e il 2005 il peso dei gatti negli Stati Uniti è aumentato di un quarto di chilogrammo: in proporzione, è come se il peso medio degli uomini fosse aumentato di 10 kg (!). Alla base di questa tendenza ci sarebbe la maggiore diffusione del cibo industriale e commerciale, ma soprattutto una tendenza dei padroni di gatti a tenere di più l’animale in casa, limitandone le scorribande fuori, e  a non impegnarsi nel gioco con il proprio felino.

L’attività fisica, infatti, rimane un fattore fondamentale per garantire al proprio gatto la piena salute fisica e mentale.    

NOTIZIE PIÙ LETTE