Immobili
Veicoli

LUGANOIl Ticino degli affari si sfrega le mani

17.02.20 - 11:27
Periodo cruciale per Business Network International nella Svizzera italiana. L’organizzazione conta ora un nuovo gruppo. E non è finita
foto BNI
LUGANO
17.02.20 - 11:27
Il Ticino degli affari si sfrega le mani
Periodo cruciale per Business Network International nella Svizzera italiana. L’organizzazione conta ora un nuovo gruppo. E non è finita

LUGANO – Momento storico per Business Network International (BNI) Ticino. Di recente, all’hotel Pestalozzi di Lugano, la più grande organizzazione di business network a livello mondiale ha visto nascere il suo settimo gruppo nella Svizzera italiana. «Abbiamo inaugurato il Capitolo Lugano City – dice il direttore regionale Arnaldo Bernardi –. È il settimo gruppo in Ticino. Nonché il terzo a Lugano. Erano presenti 90 professionisti».

Una potenza globale – BNI è una potenza a livello planetario. Con oltre 270.000 membri e 9.000 Capitoli (così vengono chiamati i gruppi) di imprenditori. «Ci si incontra regolarmente una volta alla settimana per scambiarsi contatti di lavoro allo scopo di aumentare la propria cifra d’affari».

Oltre 80 gruppi in tutta la Svizzera – In Ticino il primo Capitolo è stato costituito nel 2011. «Oggi contiamo 7 gruppi con circa 220 membri: tre a Lugano, uno a Bellinzona, uno a Locarno, uno a Mendrisio e uno a Malvaglia. Ci sono oltre 80 gruppi in tutta la Svizzera. Una grande particolarità di BNI è l’esclusività dei membri, infatti ogni professione può essere rappresentata da un solo professionista per Capitolo».

Il progetto – Bernardi guarda al futuro con grande ottimismo. «Il nuovo Capitolo di Lugano ha già oltre una trentina di membri. Stiamo già valutando di aprirne un ottavo nel Malcantone».

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE ECONOMIA