Keystone
STATI UNITI
17.05.2019 - 20:350

Amazon allunga i suoi tentacoli anche sul cibo a domicilio

Il gigante della distribuzione ha iniettato 575 milioni di dollari nella società inglese Deliveroo. E i concorrenti iniziano a tremare...

WASHINGTON - Amazon mette un piede nel food delivery, la consegna di cibo a domicilio. Il gigante della distribuzione, che porta a casa dei propri clienti un'infinità di prodotti e servizi, ha contribuito ad iniettare, in qualità di «principale investitore», 575 milioni di dollari in Deliveroo, società con base a Londra e attività in 14 Paesi e oltre 500 città, servite da 60 mila riders.

E come sempre quando il colosso di Jeff Bezos, la più grande società al mondo per capitalizzazione di Borsa, muove i suoi tentacoli miliardari - è già successo in occasione dell'acquisto delle farmacie online Pillpark o dei supermercati Whole Foods - i concorrenti tremano. Così è stato anche in questo caso: in Borsa Just Eat, principale concorrente di Deliveroo sul mercato britannico, è precipitata dell'8,3%, l'olandese Takeway.com ha perso il 4,6% e la tedesca Delivery Hero il 2,3%.

«Dal punto di vista di un azionista, non possiamo pensare a una notizia più terrificante dell'ingresso di Amazon nel tuo giardino», ha sintetizzato Ameet Patel di Northern Trust Capital Markets, definendo la mossa di Amazon una «grande bandiera rossa» per Just Eat. Ma anche Uber, che con Uber Eats si è lanciata nel food delivery e che nei mesi scorsi aveva cercato di rilevare proprio Deliveroo, non poco di che rallegrarsi.

L'investimento di Amazon conferma la vivacità e l'interesse per il mercato del food delivery, dove in Europa è in corso un vero e proprio risiko, come dimostrano la cessione per 930 milioni di euro da parte di Delivero Hero delle sue attività tedesche (che includono Foodora) a Takeaway.com lo scorso dicembre e di quelle italiane a Glovo due mesi prima.

Amazon ha partecipato al finanziamento insieme ai fondi T Rowe Price, Fidelity e Greenoaks, già soci di Deliveroo, che dalla sua fondazione, nel 2013, ha raccolto 1,53 miliardi di dollari. Grazie ai nuovi fondi Deliveroo, che come i concorrenti è oggetto di forti critiche per il trattamento riconosciuto ai propri riders, «investirà pesantemente per far crescere la sua squadra tecnologica nel quartier generale di Londra, si espanderà ulteriormente per raggiungere nuovi clienti e continuerà ad innovare con 'Editions'», i menù 'ad hoc' preparati in cucine dedicate esclusivamente al cibo a domicilio.

«Amazon è stato un'ispirazione per me e per la società, siamo impazienti di lavorare con un'organizzazione con una tale ossessione per il cliente», ha dichiarato il fondatore e ceo di Deliveroo, Will Shu. Che spera, con il sostegno di Bezos, di portare la sua creatura alla redditività dopo un 2017 chiuso con 277 milioni di sterline (circa 365 milioni di franchi) di ricavi e ben 189 milioni di perdite.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-16 09:55:08 | 91.208.130.85