Keystone (foto d'archivio)
FRANCIA
07.03.2021 - 19:000

Samuel Paty, decapitato per una bugia

La studentessa che aveva denunciato Samuel Paty, il docente ucciso il 16 ottobre scorso, ha ammesso di aver mentito

CONFLANS-SAINTE-HONORINE - Assassinato e decapitato a causa di una menzogna. Una falsità, pronunciata da una ragazzina di soli 13 anni, che ha dato il "la" a una sequenza terribile di eventi, culminati lo scorso 16 di ottobre con l'uccisione di Samuel Paty, il docente di storia della giovane.

A rivelarlo è il quotidiano francese "Le Parisien", che riporta i contenuti di alcuni verbali rilasciati dalla ragazza agli inquirenti. La studentessa - che denunciò Paty accusandolo di averla fatta uscire dalla classe, in quanto musulmana, prima di mostrare le famose caricature pubblicate da Charlie Hebdo - ha ammesso di aver mentito e di non essere stata presente quel giorno in aula.

Una bugia; raccontata al padre proprio per nascondere il fatto che lei a scuola non c'era in quell'occasione. Un'assenza, si legge sul quotidiano francese, che era invece legata al suo cattivo comportamento e che quindi la giovane - peraltro già in difficoltà di fronte agli ottimi risultati scolastici conseguiti dalla sorella gemella,- voleva nascondere a casa.

Nel suo racconto, la studentessa aveva invece dichiarato di essere stata esclusa dal corso per due giorni per essersi opposta alla richiesta del docente di uscire dall'aula. La denuncia della giovane aveva così innescato una polemica a sfondo razziale, con accuse di islamofobia ingiustificate, che hanno poi trovato nei social network un potente megafono. Una narrazione alimentata anche dal padre della ragazza, un militante islamista noto alle autorità e già schedato con la "fiche S".

L'eco della polemica arrivò in questo modo alle orecchie di Abdoullakh Anzorov, il 18enne radicalizzato di origine cecena che, armato di coltello, si sarebbe poi macchiato del brutale delitto di Samuel Paty.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-04-13 19:40:14 | 91.208.130.85