Immobili
Veicoli
AFP
REGNO UNITO
01.11.2021 - 17:060

Cop26: due scienziati su tre scettici sui risultati

Gli esperti dell'Ipcc sono critici sulla reale possibilità dei governi di rallentare il ritmo del riscaldamento globale.

Il 60% degli specialisti intervistati sostiene che ci sarà un progressivo aumento della temperatura.

GLASGOW - Ricercatori scettici sulla possibilità che la Cop 26 possa portare a risultati concreti ed efficaci: molti si aspettano invece che la temperatura sulla Terra possa continuare ad aumentare progressivamente fino a toccare entro la fine del secolo 3 gradi in più rispetto all'epoca pre-industriale.

È quanto emerge dal sondaggio condotto dalla rivista Nature fra 233 ricercatori che fanno parte del Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico (Ipcc).

Le risposte, arrivate da 92 ricercatori pari al 40% degli intervistati, indicano un forte scetticismo sulla possibilità che i governi riescano a rallentare notevolmente il ritmo del riscaldamento globale, nonostante le promesse fatte dai firmatari nell'accordo sul clima raggiunto a Parigi nel 2015.

Ad attendersi il progressivo aumento della temperatura globale è il 60% degli intervistati e l'88% parla apertamente di «crisi climatica»; quasi altrettanti, poi, si aspettano di assistere a conseguenze catastrofiche dei cambiamenti climatici nel corso della loro vita.

Non tutti, però, sono così pessimisti: oltre il 20% degli intervistati ha detto di aspettarsi che i Paesi della Cop 26 riescano a limitare a 2 gradi o meno l'aumento della temperatura globale e il 4% ha affermato che il mondo potrebbe raggiungere l'obiettivo di limitare il riscaldamento a 1,5 gradi.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-20 12:05:39 | 91.208.130.87