Immobili
Veicoli

REGNO UNITOIl programma di richiamo del vaccino è la via per evitare la chiusura delle scuole

08.09.21 - 10:39
Non si esclude una «correzione di rotta» in caso di drammatico aumento dei contagi, spiega l'esperto
Depositphotos (annas.stills.gmail.com)
Il programma di richiamo del vaccino è la via per evitare la chiusura delle scuole
Non si esclude una «correzione di rotta» in caso di drammatico aumento dei contagi, spiega l'esperto

LONDRA - Nadhim Zahawi, il ministro britannico responsabile della distribuzione dei vaccini, ha dichiarato che il programma di richiamo che prevede la terza dose per le persone più vulnerabili deve essere lanciato per impedire la chiusura delle scuole.

L'esponente conservatore ha dichiarato a Sky News: «La cosa giusta è aprire le scuole, le abbiamo aperte bene con un programma di test davvero completo. Ma vogliamo che rimangano aperte e il modo in cui lo fai è proteggere i più vulnerabili». Il focus è, quindi, sul «programma di richiamo».

Si cerca di scongiurare in qualsiasi modo a un nuovo lockdown, ha aggiunto Zahawi. «Questa è la cosa peggiore che possiamo fare per l'economia e i mezzi di sussistenza delle persone».

Il precedente sistema - Il precedente sistema usato nel Regno Unito, quello delle bolle, prevedeva che un'intera classe venisse messa in quarantena in caso di positività anche di un singolo allievo. Si è arrivati così ad avere centinaia di migliaia di alunni costretti a rimanere a casa, anche se la grande maggioranza di essi non aveva contratto il coronavirus. Le nuove regole prevedono test regolari ma escludono la necessità di auto-isolarsi in caso di positività dei compagni.

Non si esclude una «correzione di rotta» - Ciò non toglie che potrebbe essere necessaria una «correzione di rotta» in caso di un drammatico aumento dei contagi, ha dichiarato l'epidemiologo e consulente del governo Neil Ferguson, ammettendo nel contempo che i bambini non sono stati un «motore chiave» della pandemia nelle sue precedenti fasi.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO