keystone-sda.ch / STF (NABIL MOUNZER)
Janssen-Cilag e Johnson&Johnson hanno fatto richiesta all'Agenzia europea per i medicinali per l'approvazione dei propri vaccini anti-Covid.
UNIONE EUROPEA
16.02.2021 - 17:270

Vaccini che si avvicinano (e altri che ritardano)

Arrivate le richieste di autorizzazione dei preparati di Johnson&Johnson e Janssen-Cilag

BRUXELLES - Domani la Commissione europea dovrebbe rendere nota la sua nuova strategia sui vaccini, ma la giornata odierna ha portato alcune notizie legate al siero per combattere il coronavirus.

La prima è la richiesta del via libera di Johnson&Johnson all'Agenzia europea per i medicinali (Ema). «Accolgo con favore la notizia» ha twittato la presidente Ursula von der Leyen. «La Commissione Ue sarà pronta a concedere l'autorizzazione non appena l'Ema fornirà un parere scientifico positivo. Vaccini più sicuri ed efficaci sono in arrivo».
 
Analoga richiesta di autorizzazione è arrivata da Janssen-Cilag. I risultati della valutazione su questo vaccino dovrebbero essere resi noti all'incirca tra un mese. 

Il ritardo di Moderna - Una notizia un po' meno positiva è quella che arriva da Moderna, che «ci ha annunciato qualche ritardo nelle consegne di febbraio, che saranno recuperate a marzo». Lo ha dichiarato una portavoce della Commissione europea, che non ha rilasciato invece dichiarazioni sulle voci - circolate sulla stampa tedesca - di un contratto di preacquisto con l'azienda di biotecnologia americana per ulteriori 150 dosi di vaccino. «Non commentiamo sui negoziati in corso», ha affermato.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-12 15:43:16 | 91.208.130.87