Keystone - foto d'archivio
ITALIA
13.11.2020 - 21:450

Bolzano sfida il virus per Natale: tamponi a tappeto

«È la svolta per uscire dalla zona rossa e per feste serene»

Test rapido per tutti: chi risulterà positivo sarà posto in quarantena per dieci giorni.

BOLZANO - Per frenare la pandemia, che si sta velocemente diffondendo, la Provincia di Bolzano il prossimo fine settimana organizza test a tappeto in tutti i Comuni.

Lo screening di massa con tamponi rapidi, che sarà effettuato dal 20 al 22 novembre su 350'000 altoatesini, «è la svolta per uscire dalla zona rossa e per un Natale abbastanza sereno», ha dichiarato il governatore Arno Kompatscher ribadendo che «più cittadini partecipano, più grande sarà il successo». Chi risulterà positivo sarà posto in quarantena per dieci giorni.

Proprio oggi l'Alto Adige registra un nuovo record di tamponi positivi dall'inizio della pandemia. Sono infatti 820 i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore su 3'183 tamponi analizzati.

E in tutta Italia è record giornaliero oggi. Sono 40'902 i contagiati dal coronavirus individuati nelle ultime 24 ore. Lo indicano i dati diffusi oggi dal ministero della Salute di Roma. Le vittime della pandemia sono invece 550.

Intanto Campania e Toscana sono diventate zona rossa. Il Ministro della Salute Roberto Speranza firmerà in serata una nuova ordinanza che entrerà in vigore a partire da domenica 15 novembre. Passano in area arancione lEmilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Marche.

«Noi eravamo per chiudere tutto a ottobre, per un mese, per avere un'operazione di fermo del contagio e che ci avrebbe fatto stare tranquilli a Natale - ha commentato il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, in diretta Fb -. Da sempre abbiamo avuto una linea di rigore più degli altri, da soli. Il Governo ha fatto un'altra scelta, ha deciso di fare iniziative progressive, di prendere provvedimenti sminuzzati, facendo la scelta della cosiddetta risposta proporzionale, più aumenta contagio più prendiamo provvedimenti. Una scelta totalmente sbagliata, perché il contagio non aumenta in modo lineare, ma esponenziale. Questa scelta del Governo ha fatto perdere due mesi preziosi, nel corso dei quali abbiamo avuto un incremento drammatico di contagi e decessi».


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-03-03 05:49:06 | 91.208.130.85