ITALIACovid-19 in Lombardia? «Crimini contro l'umanità»

13.07.20 - 19:35
I parenti delle vittime lombarde hanno inviato una lettera all'Ue e alla Corte europea dei diritti dell'uomo
Keystone
Fonte ats ans
Covid-19 in Lombardia? «Crimini contro l'umanità»
I parenti delle vittime lombarde hanno inviato una lettera all'Ue e alla Corte europea dei diritti dell'uomo

MILANO - I parenti delle vittime del coronavirus, principalmente di Bergamo e Brescia, si sono riuniti nel comitato 'Noi denunceremo' e alzano il tiro, scrivendo una lettera alla Presidente della Commissione Europea Ursula Von der Leyen e al Presidente della Corte europea dei diritti dell'uomo Ròbert Ragnar Spanò, per chiedere «di vigilare sulle indagini» in corso in Lombardia.

Perché «potrebbero esserci gli estremi per il reato di crimini contro l'umanità in violazione di articoli della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione Europea oltre che della Costituzione Italiana», spiega la coordinatrice del gruppo, l'avvocato Consuelo Locati. E mentre proseguono le indagini sul cosiddetto 'caso camici', s'indaga anche sul ruolo dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) nella diffusione del coronavirus.

«In Lombardia sembrano esserci segni di indicibili crimini contro l'umanità», si legge nella missiva inviata a Bruxelles da Bergamo, dove oggi sono arrivati da tutta l'Italia per denunciare quanto accaduto durante l'emergenza Covid. «Hanno ucciso una generazione, quella che ha lavorato per tutta la vita per darci il benessere», sostengono i fratelli Maisto, che piangono il padre Luigi, morto il 29 febbraio in una Residenza sanitaria assistenziale (Rsa) di Milano dove era ospite per un principio di demenza senile.

«Ha contratto il virus probabilmente da un operatore - affermano -. E' stato lasciato morire perché aveva 88 anni. Ora vogliamo che chi ha sbagliato paghi, compreso chi ha deciso di ricoverare i malati di Covid nelle Rsa».

Nel mirino del Comitato, in particolare, c'è la direttiva della Regione Lombardia approvata l'8 marzo che suggeriva agli ospedali di trasferire i pazienti con coronavirus a basso rischio in case di cura per liberare alcuni letti e far fronte alla domanda durante l'emergenza. Una delibera approvata, è scritto ancora nella lettera «in totale contraddizione con i dati scientifici a disposizione delle autorità pubbliche, che mostravano chiaramente come il virus si stesse dimostrando letale, in particolar modo per i membri più anziani e più vulnerabili della nostra società».

Se l'inchiesta di Bergamo si arricchisce di nuove denunce, che saranno poi trasmesse alle Procure competenti, novità si attendono anche da quella di Milano sulla vicenda della fornitura da mezzo milione di euro di camici e altro materiale, poi in parte trasformata in donazione.

A Milano è stato anche aperto un fascicolo per epidemia colposa, al momento a carico di ignoti, a seguito di un esposto del Codacons (Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori) sul ruolo dell'Organizzazione mondiale della sanità. Il fascicolo, a quanto appreso, è stato già trasmesso a Roma per competenza territoriale.

COMMENTI
 
Blobloblo 2 anni fa su tio
I soliti lavori all’italiana, ormai non ci si sorprende più!!! Ma da entrambe le parti!!! Crimini contro l’umanità??? Quelli sono ben altri!!!
seo56 2 anni fa su tio
Questi sono fuori di testa e manipolati da sinistroidi e grillini unicamente contestare la regione Lombardia a guida leghista.
ni_na 2 anni fa su tio
Bravi, è uno schifo quello che hanno combinato mentre si riempivano la bocca di belle parole... sanità pubblica, responsabilità individuale... e poi hanno combinato queste nefandezze, lasciato morire la gente! Non ci sono scuse, non c'è covid che tenga.
Summerer 2 anni fa su tio
Assurdo ed al limite dell'ignoranza. Non stiamo parlando di un ponte crollato ma di un virus che fino ad oggi non conosciamo tutto il suo sviluppo! Intasano i tribunali ed avranno una risposta fra 50 anni...
Heinz 2 anni fa su tio
Ma infatti, tra tanti criticoni e superesperti oggi in Italia la situazione é tra le più sotto controllo in Europa, nonostante gente che arriva dai Balcani e dall'Africa. Oggi ci sono mediamente 150 nuovi casi in Italia, con 70000 analisi al giorno. In proporzione alla popolazione MENO che in Svizzera.
ni_na 2 anni fa su tio
Se prima lo lasci infettare e poi neghi le cure a un anziano malato non ci vuole Einstein per scoprire come andrà a finire.
Summerer 2 anni fa su tio
Si meno che in Svizzera. Corretti. Ed è per questo che ora chiedono i soldi di nuovo al contribuentenUR. Perché sono i PIÙ bravi.
Summerer 2 anni fa su tio
"Contribuente UE"
Heinz 2 anni fa su tio
In realtà l'Italia fino ad ora é sempre stato contribuente netto al bilancio comunitario (versa più di quanto riceve). I maggiori beneficiari sono i paesi dell'est, quelli che ora sono euroscettici con tutte le infrastrutture del paese rinnovate con fondi UE...
Heinz 2 anni fa su tio
A volte la realtà é diversa dai luoghi comuni... Incredibile ma vero.
Heinz 2 anni fa su tio
P. S. Andiamo anche a vedere come i tedeschi hanno usato i fondi UE per ricapitalizzare le loro banche fallite 10 anni fa... I rigoristi sempre pronti a fare le pulci a tutti, o come i paradisi fiscali austriaci, olandesi e lussemburghesi contribuiscono a creare buchi di bilancio dei paesi più grandi...
tip75 2 anni fa su tio
e’ chiaramente una vergogna tutta questa gestione...ma difficilmente l europa risolverà in quanto nessuno più di coloro che siedono a bruxelles fanno tanti bla bla e poi interessan solo i soldi altro che bene collettivo...
Summerer 2 anni fa su tio
Quelli che siedono in UE non sono competenti per la gestione della pandemia. Spetta ai singili Stati. Competenza governativa e non regio/canton/Landes... Ma è tipico di chi ha poco bagaglio culturale dare le colpe agli altri e delegare il proprio lavoro ad altri! Scaricabarile. "Non è mia la colpa...".
Heinz 2 anni fa su tio
Corretto la UE non é competente per sanità e frontiere, ha solo funzione di coordinamento. Per cui anche la gestione dei migranti irregolari Non é competenza della UE.
comp61 2 anni fa su tio
se qualcuno ha sbagliato, giusto che paghi. Peccato che nessuno abbia gli attributi per andare contro la cina che, secondo me, ha gravissime colpe.
Shion 2 anni fa su tio
Che gente infelice.
Nefer 2 anni fa su tio
Era ora, bravi!!
Corri 2 anni fa su tio
Bravi così si fa, condivido pienamente.
NOTIZIE PIÙ LETTE