MURALTO
20.01.2019 - 09:060

Ritorna Muralto Musika

Si parte venerdì 25 gennaio con il clarinettista Alessandro Carbonare

MURALTO - È con la presenza di spicco del clarinettista Alessandro Carbonare che prende il via la II Edizione di Muralto Musika.

Già primo clarinetto dell’ Orchestre National de France ha avuto importanti collaborazioni anche con i Berliner Philarmoniker, la Chicago Simphony Orchestra, New York Philarmonic e la Lucerne Festival Orchestra.

La sua incisione del Concerto di Mozart con l’Orchestra Mozart diretta da Claudio Abbado per l’etichetta Deutche Grammophon ha vinto nel 2013 il Grammy Award. Avremo modo di ascoltarlo in due capolavori del repertorio per clarinetto e pianoforte; i sognanti Fantasiestücke op. 73 di Schumann e la Première Rhapsodie (1911) di Debussy, in duo con la pianista Raffaella Damaschi interprete che si è segnalata man mano per la personalità ed i risultati artistici raggiunti. Altra presenza di spicco quella del violista Simonide Braconi.

Scelto giovanissimo dal Maestro Riccardo Muti quale prima viola dell’Orchestra del Teatro alla Scala, vanta collaborazioni in qualità di solista con direttori e musicisti di primo piano: W. Sawallisch, B. Canino, A. Madzar, R. Muti.

Lo ascolteremo nella Sonata op. 120 n. 1 di Brahms che risale all’estrema stagione produttiva del compositore amburghese.

I nostri tre artisti si congederanno con l’esecuzione di un gioiello cameristico. Il Trio K 498 detto “dei birilli” (Kegelstatt-Trio) di Mozart in cui il suono appena velato, ma caldo e penetrante della viola si incontra stupendamente col suono del clarinetto.

 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-02-22 14:25:00 | 91.208.130.86