Tipress (archivio)
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
21 min
L’Orchestra della Svizzera italiana al Musikverein di Vienna
CANTONE / SVIZZERA
31 min
Monica Duca Widmer si siede al tavolo della Ruag
CASTEL SAN PIETRO
32 min
Svizzeri un po’ xenofobi e facilmente in disoccupazione
MENDRISIO
3 ore
Pizzica il capo a rubare dalla cassa, parrucchiera licenziata
LUGANO
10 ore
Sole e caldo, è stato uno Scollinando da record
LUGANO
13 ore
«Così ti sfasciamo l'auto»
ITALIA / CANTONE
15 ore
Traghetto si incaglia nel porto di Ischia: «La vacanza non inizia benissimo»
CANTONE
15 ore
«Progresso solo con la fine della maggioranza di destra al Parlamento»
CANTONE
16 ore
Temporali blues a Caslano…
NOVAZZANO
17 ore
Ecco il Boscoiattolo per i bimbi di Novazzano
CONFINE
17 ore
Proto confessa: «Sono dipendente dal gioco d’azzardo»
CANTONE / SVIZZERA
19 ore
Ora è ufficiale: Marina Carobbio correrà su entrambi i fronti
BREGAGLIA (GR)
21 ore
Frana di Bondo: nessun colpevole per otto morti
CANTONE / CONFINE
21 ore
Chiusura valichi secondari, c’è chi dice no
MONTE CARASSO
22 ore
Riapre lo storico oratorio: ed è bagno di folla
CANTONE
12.06.2019 - 13:320

La stazione unica tra Chiasso e Como «va sostenuta?»

Un’interpellanza di Roberta Pantani chiede al Consiglio federale di prendere posizione sul possibile progetto

CHIASSO - L’idea di una stazione internazionale unica per Chiasso e Como è tornata recentemente d’attualità, con i due comuni che hanno riallacciato istituzionalmente i propri rapporti di buon vicinato.

I due esecutivi - con l’obiettivo di sensibilizzare le proprie autorità politiche superiori - intendono sottoscrivere una lettera d’intenti in merito. Il possibile progetto però non sembra accogliere i favori né delle Ferrovie federali svizzere né delle Ferrovie dello Stato italiane, sottolinea oggi Roberta Pantani che alla luce della situazione attuale ha interpellato il Consiglio federale chiedendo di prendere posizione sul possibile progetto e di fare chiarezza sulle «intenzioni» da parte delle FFS.

«Non ritiene che l’unione delle forze sul confine possa contribuire a migliorare la situazione, a beneficio dei passeggeri, del territorio e della promozione del trasporto pubblico?», chiede inoltre la consigliera nazionale leghista al Governo, invitandolo ad una riflessione sull’attuale realtà ferroviaria nel Mendrisiotto.

Le domande dell'interpellanza

  • Come vede il Consiglio federale questo progetto, soprattutto alla luce delle recenti dichiarazioni della Consigliera federale Simonetta Sommaruga di non escludere un prolungamento dell’Alptransit a sud di Lugano?
  • A oggi, quali sono le intenzioni di FFS in merito al sostegno del progetto di stazione unica?
  • Come vede il Consiglio federale la situazione ferroviaria nel Mendrisiotto alla luce dei continui ritardi dei convogli provenienti dall’Italia?
  • Non ritiene che l’unione delle forze sul confine possa contribuire a migliorare la situazione, a beneficio dei passeggeri, del territorio e della promozione del trasporto pubblico?
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-17 09:36:21 | 91.208.130.85