Tipress (archivio)
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE / BERNA
10 min
«Serve un rapporto sull’efficienza dell'Ministero Pubblico della Confederazione»
BEDRETTO
32 min
Il Passo della Novena è di nuovo aperto
CANTONE
33 min
Legge sugli aiuti allo studio, l'MpS ne chiede lo stralcio
CENTOVALLI
2 ore
Lavori notturni estesi fino alla stazione di Verdasio
CANTONE / ARGENTINA
11 ore
Blackout in Argentina, ma non a... Ticino
CANTONE
11 ore
Sisa: «Borse di studio: più soldi, ma anche più debiti?»
CANTONE
12 ore
Ecco i nuovi docenti della scuola ticinese
CANTONE
15 ore
Palpeggiò una disabile, frate a processo
BELLINZONA / BIASCA
17 ore
Rissa sul treno e volano bottiglie: «Abbiamo avuto paura»
LOCARNO
17 ore
Controlli al Fashion 2Shé: «Perché le guardie di confine?»
CANTONE
17 ore
Nominati tre vicedirettori alle scuole professionali
MEZZOVICO-VIRA
18 ore
Consuntivo positivo per il 14° anno consecutivo
BRUSINO ARSIZIO
18 ore
Il Consuntivo fa l'unanimità
CANTONE
18 ore
Addio ad Antonio Snider
CANTONE
18 ore
Approvato il CCL del personale amministrativo SUPSI
CANTONE
12.06.2019 - 13:320

La stazione unica tra Chiasso e Como «va sostenuta?»

Un’interpellanza di Roberta Pantani chiede al Consiglio federale di prendere posizione sul possibile progetto

CHIASSO - L’idea di una stazione internazionale unica per Chiasso e Como è tornata recentemente d’attualità, con i due comuni che hanno riallacciato istituzionalmente i propri rapporti di buon vicinato.

I due esecutivi - con l’obiettivo di sensibilizzare le proprie autorità politiche superiori - intendono sottoscrivere una lettera d’intenti in merito. Il possibile progetto però non sembra accogliere i favori né delle Ferrovie federali svizzere né delle Ferrovie dello Stato italiane, sottolinea oggi Roberta Pantani che alla luce della situazione attuale ha interpellato il Consiglio federale chiedendo di prendere posizione sul possibile progetto e di fare chiarezza sulle «intenzioni» da parte delle FFS.

«Non ritiene che l’unione delle forze sul confine possa contribuire a migliorare la situazione, a beneficio dei passeggeri, del territorio e della promozione del trasporto pubblico?», chiede inoltre la consigliera nazionale leghista al Governo, invitandolo ad una riflessione sull’attuale realtà ferroviaria nel Mendrisiotto.

Le domande dell'interpellanza

  • Come vede il Consiglio federale questo progetto, soprattutto alla luce delle recenti dichiarazioni della Consigliera federale Simonetta Sommaruga di non escludere un prolungamento dell’Alptransit a sud di Lugano?
  • A oggi, quali sono le intenzioni di FFS in merito al sostegno del progetto di stazione unica?
  • Come vede il Consiglio federale la situazione ferroviaria nel Mendrisiotto alla luce dei continui ritardi dei convogli provenienti dall’Italia?
  • Non ritiene che l’unione delle forze sul confine possa contribuire a migliorare la situazione, a beneficio dei passeggeri, del territorio e della promozione del trasporto pubblico?
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-06-20 10:02:07 | 91.208.130.87