Foto Archivio Ti-Press
CANTONE
04.12.2014 - 15:460
Aggiornamento : 30.08.2018 - 09:02

Nominati i finalisti del Prix SVC 2015 Svizzera italiana

La premiazione è prevista per il 6 maggio 2015

LUGANO - La giuria dello Swiss Venture Club ha selezionato i sei finalisti del Prix SVC Svizzera italiana 2015. "Si tratta di aziende dinamiche e ancorate sul territorio, contraddistinte da una forte capacità imprenditoriale", spiega il comitato organizzatore.

Il premio viene assegnato ogni due anni. “Nella Svizzera italiana disponiamo di un ampio ventaglio di aziende eccellenti che hanno saputo affermarsi, adattandosi ai cambiamenti e nel contempo creando nuovi posti di lavoro. Con la loro esperienza, il loro know-how e la loro capacità innovativa sono pronte per il futuro e noi vogliamo premiarle”, spiega il presidente della giuria Gabriele Zanzi.

Tra la cinquantina di aziende selezionate, la giuria ha scelto sei aziende che ben rappresentano la ricchezza del tessuto imprenditoriale e dei settori economici presenti nella nostra regione. I finalisti sono: Cerbios-Pharma SA di Barbengo, DOS Group di Besazio, GTK Timek Group SA di Rivera, IFEC Consulenze SA di Rivera, Valcambi SA di Balerna e Zanini Sulmoni SA di Mendrisio/Ligornetto. 

Cerbios-Pharma SA di Barbengo - L’azienda, nata nel 1994 dalla fusione di Cernitin SA, Biofermente SA e Sapec SA, è attiva nei settori della chimico-bio-farmaceutica con produzione di principi attivi e prodotti finiti, sia come sviluppo interno, sia come produzione in conto terzi. L’azienda dà lavoro a 124 persone. Chief Executive Officer: Dr. Gabriel Haering.

DOS Group di Besazio - Impresa fondata nel 2001, fornisce hardware, assistenza tecnica, sviluppo di siti web, applicazioni mobile e software, consulenza marketing e comunicazione grafica. DOS Group impiega 36 persone. Chief Executive Officer: Stefano Doninelli.

GTK Timek Group SA di Rivera - Fondata nel 1992, GTK progetta, fabbrica e vende rulli di alta precisione, componenti tecnici colati, stampati ed estrusi, silicone, gomma e spugna. L’azienda occupa 80 persone. Chief Executive Officer: Lorenzo Domeniconi.

IFEC Consulenze SA di Rivera - Attiva dal 2000, l’azienda offre servizi di consulenza e progettazione integrata nei campi dell’acustica, dell’ambiente, dell’energia, della fisica della costruzione e dell’impiantistica, sia in campo edile, sia industriale. L’azienda dà lavoro a 51 persone. Direttore: Ing. Sergio Tami.

Valcambi SA di Balerna - L’azienda, fondata nel 1961, è una delle maggiori raffinerie di oro, argento, platino e palladio. Essa offre un ampio ventaglio di prestazioni, dalla raffinazione alla produzione di lingotti e all’offerta di prodotti semi-lavorati per l’industria orologiera. L’impresa occupa 202 collaboratori. Chief Executive Officer: Michael Mesaric.

Zanini Sulmoni SA di Mendrisio/Ligornetto - L’impresa creata nel 1964 comprende anche Vinattieri Ticinesi SA e Castello Luigi. Oggi coltiva e produce vino ticinese proveniente dai 100 ettari di vigneti in gestione. Commercializza in Svizzera e all’estero, importando inoltre in esclusiva da 42 aziende. Occupa 72 collaboratori. Presidente: Luigi Zanini Senior.

La giuria annuncerà il nome del vincitore del Prix SVC il prossimo 6 maggio 2015 nel corso di una cerimonia di premiazione al Palazzo dei Congressi di Lugano. Il vincitore si aggiudicherà la partecipazione alla formazione manageriale della Supsi, Executive Master of Business Administration, offerto da Credit Suisse e Supsi. Al secondo classificato EY offrirà a scelta la partecipazione al viaggio-studio “Retreat” in settembre o all’Entrepreneur of the Year Congress a Palm Springs, USA, in novembre. Il terzo premio consiste in un buono per una formazione presso la Camera di Commercio di Lugano offerto da Swisscom. Le tre aziende classificate al quarto posto pari merito riceveranno premi offerti da Bucherer SA e Clinica St. Anna/Nescence.

Della giuria fanno parte Alessandra Alberti, direttrice Chocolat Stella SA, Luca Albertoni, direttore Camera di Commercio Ticino, Stefano Caccia, responsabile EY in Ticino, Mauro Feller, responsabile Corporate Business Swisscom in Ticino, Daniele Lotti, Presidente AITI, Giambattista Ravano, direttore del dipartimento tecnologie innovative della Supsi, Lino Terlizzi, vicedirettore del Corriere del Ticino e Gabriele Zanzi, responsabile Clientela Aziendale di Credit Suisse, Stefano Rizzi, Direttore Divisione Economia Canton Ticino, DFE.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-21 07:54:19 | 91.208.130.86