Immobili
Veicoli

CANTONE Quasi 2'200 firme a sostegno dei driver di Divoora

01.02.22 - 11:22
I ticinesi appoggiano le rivendicazioni dei dipendenti che stanno lottando per migliorare le loro condizioni di lavoro.
Ti-Press
Quasi 2'200 firme a sostegno dei driver di Divoora
I ticinesi appoggiano le rivendicazioni dei dipendenti che stanno lottando per migliorare le loro condizioni di lavoro.
Le firme raccolte verranno consegnate nelle mani dei proprietari e amministratori dell'azienda giovedì 3 febbraio.

BELLINZONA - La petizione lanciata da Unia e OCST martedì 25 gennaio a sostegno delle rivendicazioni dei lavoratori di Divoora ha raccolto quasi 2'200 firme in una settimana. Secondo i due sindacati questo è «un chiaro segnale» che la popolazione ticinese condivide «le preoccupazioni e le rivendicazioni» di queste persone che da mesi «stanno lottando per i loro diritti e sono confrontati con l’indisponibilità al dialogo dell’azienda».

La petizione online - ricordiamo - chiede «un immediato e pieno riconoscimento» del tempo di lavoro, la remunerazione di ogni ora effettivamente lavorata, una pianificazione dell'orario con garanzie minime, un sistema di rimborso spese corretto per l'utilizzo del veicolo privato e una copertura assicurativa del guadagno in caso di malattia. La raccolta firme lanciata dai due sindacati aveva fatto seguito alla mobilitazione dello scorso 23 dicembre, quando diversi driver avevano incrociato le braccia per opporsi alle condizioni attualmente in vigore.

Le firme raccolte, precisano Unia e OCST in una nota, verranno consegnate nelle mani dei proprietari e amministratori dell'azienda giovedì 3 febbraio.

 

 

COMMENTI
 
Shion 6 mesi fa su tio
Ladri, approfittatori, mafiosi
Mattiatr 6 mesi fa su tio
In un lavoro si viene pagati per la rarità del servizio fornito. In pratica si considerano le competenze richieste dall'incarico e le capacità di chi le svolge. Un driver non ha necessità di competenze o capacità, non ha barriere all'ingresso e via dicendo. In pratica è un lavoro da studenti, quindi non c'è da meravigliarsi che la paga sia ridotta. Non vedo dove sta il furto, se non ti va bene ordina da loro e lascia al fattorino 10 franchi di mancia.
F/A-19 6 mesi fa su tio
Cosa vuoi fare, il fattorino a diecimila franchi al mese? Su, dai, sfogati in altro modo.
emib53 6 mesi fa su tio
Di nuovo un altro che semplifica troppo le cose. Garantire che in Ticino gli stipendi siano adeguati a far sì che una famiglia possa vivere senza bisogno degli aiuti dello stato non pare cosa eccessiva da chiedere. Lo sai che gli aiuti di stato alle famiglie con reddito insufficiente vengono dalle tasse e che sono un aiuto mascherato a ditte che si approfittano della nostra socialità? Negli ultimi decenni tutti gli stipendi si sono abbassati (o non sono mai stati adeguati al reale costo della vita, che ha quindi lo stesso effetto) per la volontà politica di chi ha fatto del liberismo un dogma.
F/A-19 6 mesi fa su tio
Mi sa che vivi sulla luna, le regole del commercio non saranno molto etiche ma ci governano, puoi sempre provare a cambiare il mondo, auguri.
F/A-19 6 mesi fa su tio
Comanda l’economia, non è difficile da capire, funziona così in tutto il mondo ma puoi sempre tentare di cambiare il mondo, forza!
emib53 6 mesi fa su tio
Semplificare così non tiene conto che queste situazioni hanno lentamente eroso tutti gli stipendi nel cantone e reso più precario il lavoro, ma non hanno impedito ai prezzi di salire. Ecco perché ora si sta peggio di qualche anno fa.
Mattiatr 6 mesi fa su tio
La situazione è molto più complicata di come viene raccontata. Sarebbe tutto più semplice se Lega e socialisti avessero ragione nel dire che le multinazionali estere in Ticino hanno causato questa situazione. Siamo in un periodo storico molto complicato, diciamo che l'avvenimento dell'informatica e della robotica ha polarizzato di molto il grado di competenze richieste, ciò lo si è anche visto nel settore dell'informazione. Per intenderci, stanno scomparendo molte professioni manifatturiere, visto che ci sono mansioni automatizzabili, quindi la richiesta attuale è più rivolta a tecnici, ingegneri, ... Ovviamente la posizione centroeuropea, la non adesione all'UE, la vicinanza con una nazione che da decenni non progredisce (in Italia gli stipendi medi negli anni '90 erano maggiori rispetto ad oggi), la ridotta superficie, .... rendono il Ticino un caso probabilmente unico al mondo. Inoltre abbiamo in comune con il bel paese la scarsa propensione al rischio, una pessima educazione economica e finanziaria, una poca presenza innovativa e una fiscalità e burocrazia ben peggiore del resto della Svizzera. Non so dirti da cosa derivi questa situazione, forse dalla scarsità politica cantonale degli ultimi decenni, forse la scarsità della stessa classe dei nostri vicini, forse la crisi del 2008 o altro. Non essendo economista non posso nemmeno dare una soluzione, in ogni caso le proposte recenti non sono molto convincenti. Il PS vuole alzare le tasse per spargere sussidi a pioggia, cosa pessima, il PPD propone piccole misure qua e la, l'UDC vuole un freno alla spesa, i verdi fanno proposte pessime a caso e via dicendo. Non penso in ogni caso che il salario minimo possa migliorare la situazione cisalpina. In ogni caso tutte ste polemiche sindacali sono ridicole, danno la colpa ai padroni (termini da lotta di classe fuori dal tempo) per i loro fallimenti, il ché è triste visto che la popolazione tipicamente gli da dietro.
F/A-19 6 mesi fa su tio
E quindi la soluzione qual’e’? Dare un salario minimo così che si possa vivere, ma il salario lo danno i datori di lavoro che sono anche capaci di fare due calcoli e vedersi costretti a delocalizzare o chiudere che quindi è ancora peggio
Antonio97 6 mesi fa su tio
Pegasus-Ticino.ch
Antonio97 6 mesi fa su tio
Faccio un favore a tutti: Pegasus-Ticino.ch è un nuovo food delivery ticinese, l’ho provato e supera di gran lunga tutti gli altri qui in ticino!
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO