Immobili
Veicoli

CANTONEUn 2021 fresco... ma comunque caldo

29.12.21 - 19:11
A sud delle Alpi, l'anno che sta per concludersi risulterà il più fresco dal 2013.
Ti Press
Un 2021 fresco... ma comunque caldo
A sud delle Alpi, l'anno che sta per concludersi risulterà il più fresco dal 2013.
Si tratta però comunque del ventesimo più caldo dall'inizio delle misurazioni (1864). Le precipitazioni sono state leggermente inferiori alla media, il soleggiamento superiore.

LOCARNO - Con un’anomalia di +0.3°C rispetto alla norma 1981-2010, per il versante sudalpino l’anno che volge al termine è stato il ventesimo più caldo dal 1864, ma il più fresco dal 2013. È quanto si evince dai dati pubblicati da MeteoSvizzera. Le precipitazioni sono risultate fino al 15% più scarse della media, concentrandosi soprattutto in gennaio e fra luglio e i primi di agosto. In estate non sono mancati forti temporali, con intense grandinate e forti raffiche di vento. Il numero di ore di sole è stato di circa il 10% superiore alla norma: particolarmente soleggiati sono risultati la primavera e i mesi di agosto e dicembre.

Temperature - Così come a livello nazionale, anche per il versante sudalpino l’anno 2021 termina quindi con una temperatura media leggermente superiore alla media. La deviazione dalla norma 1981-2010 risulterà infatti pari a +0.3 °C, ventesimo valore più elevato dal 1864, anno di inizio delle misure sistematiche in Svizzera. Per ritrovare un anno più freddo bisogna risalire al 2013, quando l’anomalia fu di +0.16 °C. Rispetto alla norma 1991-2020, che a partire dal prossimo anno sostituirà quella 1981-2010, l’anomalia del 2021 è stata pari a -0.1 °C.

Precipitazioni - Il totale delle precipitazioni del 2021 è risultato di poco inferiore alla media, con valori compresi fra l’85% e il 100% della norma 1981-2010. Seppur nei vari mesi dell’anno le precipitazioni abbiano mostrato grandi differenze fra le varie regioni del versante sudalpino, in generale sono state frequenti e abbondanti fra gennaio e i primi di febbraio e fra luglio e inizio agosto, periodo in cui sono state spesso accompagnate da temporali con grandine e forti raffiche di vento. In primavera, invece, esse sono state piuttosto scarse. A fine giugno mancava all'appello circa un terzo della precipitazione normalmente attesa. Anche in autunno non si sono verificate precipitazioni particolarmente abbondanti.

Soleggiamento - Il 2021 è stato molto soleggiato: il numero di ore di sole è stato circa il 10% in più rispetto alla norma 1981-2010. Particolarmente ricchi di sole sono risultati la primavera e i mesi di agosto e dicembre.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO