Deposit - foto d'archivio
CANTONE
30.03.2021 - 10:060

Un congedo per lutto in caso di aborto spontaneo, anche in Svizzera?

I deputati PPD Fonio, Dadò, Agustoni e Pagani hanno presentato un'iniziativa cantonale

BELLINZONA - L'aborto spontaneo e la perdita perinatale sono una sofferenza che tocca moltissime famiglie e che oggi, spesso, non trova alcuna forma di sostegno o di presa a carico. Perché spesso si sottovalutano conseguenze per il corpo e la mente della donna.

La Nuova Zelanda è diventato uno dei primi paesi al mondo a prevedere un congedo retribuito per le lavoratrici che subiscono un aborto spontaneo. I deputati hanno approvato all’unanimità la misura, tre giorni di congedo per lutto. Ginny Andersen, deputata laburista promotrice della legge, ha dichiarato in Parlamento: «Spero che saremo tra i primi, ma non tra gli ultimi, e che altri paesi cominceranno a legiferare per un sistema di congedi più umano ed equo, che riconosca le sofferenza e il dolore successivi ad aborti spontanei e morte alla nascita». 

Perché non cominciare dal "nostro piccolo" Ticino? Lo hanno pensato Maurizio Agustoni, Fiorenzo Dadò, Giorgio Fonio e Luca Pagani, che hanno presentato oggi un'iniziativa cantonale. L'obiettivo è chiedere all’Assemblea federale di introdurre anche in Svizzera un congedo in caso di aborto spontaneo o perdita perinatale. Anche la scrittrice Angela Notari ha dato risalto alla decisione del parlamento neozelandese.

Per i deputati PPD, inoltre, andrebbe «promossa ogni iniziativa che sostenga le donne e le famiglie nel loro percorso verso la maternità».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
vulpus 5 mesi fa su tio
C'è veramente di che preoccuparsi , se è necessario un articolo di legge per concedere , a chi lavora, un giusto periodo di riposo a chi incorre in tale disgrazia. Sempre più numeri e oggetti , che persone?
Marta 5 mesi fa su tio
Ottimo. Il sostegno alla donna porta una migliore visione della famiglia, troppo spesso minata con conseguente fragilità e problematiche sociali (compreso ad esempio i divorzi, famiglie monoparentali ecc.)

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-25 18:28:57 | 91.208.130.86