Tamedia
CANTONE
08.02.2021 - 18:400

Le case per anziani hanno riaperto le porte ai visitatori

Lo stop era scattato dopo che il ceppo mutato del virus era entrato nella struttura di Balerna

BELLINZONA - Lo stop era scattato lo scorso 16 gennaio dopo che la più contagiosa variante britannica del coronavirus era entrata nella casa per anziani di Balerna: le visite ai propri cari erano state sospese per almeno tre settimane.

Nel frattempo la situazione epidemiologica è migliorata, anche all'interno delle strutture in questione (attualmente si contano tre residenti positivi in due delle 68 case per anziani presenti sul territorio cantonale). E le tre settimane sono passate. Ecco quindi che da oggi le visite sono nuovamente possibili, come di recente annunciato anche dal medico cantonale Giorgio Merlani.

È tuttavia necessario il rispetto di determinate misure, come si evince dalla relativa direttiva emanata dalle autorità sanitarie cantonali. Le visite sono infatti permesse soltanto in un locale preposto, dove possono esserci soltanto due persone per residente. I contatti fisici sono possibili solo indossando un camice di protezione e la mascherina chirurgica. Gl incontri possono avvenire anche all'aria aperta, ma soltanto con l'uso della mascherina e mantenendo la distanza di sicurezza di un metro e mezzo.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-07 01:31:05 | 91.208.130.86