Screenshot Facebook
CANTONE
29.07.2020 - 06:460

Se “Gusta il Ticino” finisce in vendita sul web

C'è chi tenta di rivendere online il buono per lo sconto al ristorante. Ticino Turismo: «Non è cedibile»

In poco più di un mese, il tagliando è stato richiesto da oltre centomila persone

BELLINZONA - Sono oltre centomila i buoni “Gusta il Ticino” sinora inviati ai cittadini che ne hanno il diritto e ne hanno fatto richiesta. Si tratta dello sconto di 25 franchi (su un conto di almeno 40) per una cena consumata in un ristorante del nostro cantone: un'iniziativa pensata, nell'ambito della campagna “Vivi il tuo Ticino”, per promuovere il nostro territorio a seguito del lungo periodo di chiusura dovuto all'emergenza Covid-19.

Ma sembra che non tutti stiano correndo al ristorante per approfittare dello sconto. C'è infatti anche chi tenta di rivendere il buono sul web. Un annuncio in tal senso è per esempio comparso nella mattinata di ieri (ed è stato tolto dopo poco più di un'ora) sul Marketplace di Facebook: un utente vendeva il buono per 25 franchi (per uno sconto di 25 franchi). Non è noto se qualcuno lo abbia effettivamente acquistato.

Il buono è nominativo - Fatto sta che - lo sottolineava Ticino Turismo in un nostro recente articolo - il tagliando distribuito a ticinesi «non è cedibile, né vendibile, né falsificabile». Si tratta infatti di un buono nominativo. E lo stesso vale anche per l'iniziativa “Soggiorna in Ticino”, l'altra offerta che nell'ambito di “Vivi il tuo Ticino” permette di beneficiare di uno sconto del 20% su un soggiorno in un albergo nel nostro cantone.

L'esperienza viennese - Era andata diversamente a Vienna: nelle scorse settimane la Città aveva infatti distribuito a tutte le economie domestiche tagliandi da 25 e 50 euro da utilizzare nei ristoranti locali. Molti di questi erano poi stati rivenduti online. Si trattava però di buoni non nominativi.

Bilancio positivo - L'iniziativa ticinese, come detto, sta riscontrando molto successo. In un mese sono stati distribuiti oltre centomila buoni “Gusta il Ticino” e più di 1'400 persone hanno invece beneficiato di “Soggiorna in Ticino” (lo sconto negli alberghi). Per il consigliere di Stato Christian Vitta, capo del Dipartimento delle finanze e dell'economia, la campagna può rappresentare «un nuovo slancio per un settore tradizionalmente importante che rappresenta circa l'11% del PIL, dà lavoro a oltre 22'000 persone e crea un valore aggiunto lordo di 2,1 miliardi di franchi».

Dallo scorso 22 giugno i buoni si possono richiedere sul sito viviiltuoticino.ch. Ne hanno diritto tutti i maggiorenni e residenti domiciliati in Ticino. Lo sconto “Gusta il Ticino” si riceve una sola volta, mentre il tagliando “Soggiorna in Ticino” può essere utilizzato per più soggiorni.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-30 20:02:34 | 91.208.130.86