tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO
CONFINE
1 ora
Marijuana nei boschi, sequestrati 120 chili
Tre persone sono state arrestate in due distinte operazioni che hanno portato alla distruzione di oltre 200 piantine.
CANTONE
1 ora
Due tamponi positivi in Ticino da ieri
Nelle strutture ospedaliere ticinesi risultano attualmente ricoverate due persone per il Covid-19
GRAVESANO / BEDANO
2 ore
Medio Vedeggio: «Uniti per crescere ancora»
Diversi gruppi politici credono nella bontà del progetto in votazione il prossimo 18 ottobre.
GORDOLA
2 ore
Quando "fioccano multe" ci pensano Lega-Udc ad avvisarti
Il gruppo "denuncia" l'utilizzo da parte della polizia intercomunale della fotocamera per il rilevamento della targhe
CAMPIONE D'ITALIA
3 ore
Il nuovo sindaco vuole risolvere i problemi con la Svizzera
«Ieri è stato dato mandato di pagare tutti i debiti. Con Bellinzona e Berna dobbiamo arrivare a una soluzione»
VIDEO
LOCARNO
3 ore
Locarno come Mondello? Il Sindaco: «Avviso la polizia»
A decine, ammassati, senza mascherine. Così questo fine settimana in un bar del centro.
CANTONE / SVIZZERA
4 ore
«Senza prenderne coscienza, non avrei mai potuto uscirne»
Oggi è la Giornata nazionale sui problemi legati all’alcol. Il tema? Sfatare i tabù
CHIASSO
5 ore
Chiasso è ancora un po' in lockdown
Uffici vuoti, ristoranti in difficoltà. Bravofly lascia "a casa" quasi tutti i dipendenti
CANTONE/SVIZZERA
12 ore
«Avere figli è considerato un “problema” delle donne»
Daria Pezzoli-Olgiati è riuscita ad affermarsi come lavoratrice e mamma ma reclama un cambiamento di mentalità.
FOTO
MUZZANO
14 ore
Dopo la caduta, riparte dal cavallo la riabilitazione di Sonia
Momenti emozionanti stamattina quando la nota marciatrice di Gaggio ha ripreso confidenza con sella e briglie.
CANTONE
14 ore
Coronavirus a scuola: «No al tampone agli asintomatici»
Se due allievi della stessa classe risultano positivi, tutti i compagni restano a casa: «Non si testa chi non ha sintomi»
CANTONE
15 ore
Scuola dell'obbligo: modifiche approvate
Il pacchetto è stato votato da una larghissima maggioranza in Gran Consiglio
CANTONE
16 ore
Copernicus Holding SA e Finpartner uniscono le forze
L'accordo porta alla creazione di una boutique di riferimento nel Wealth Management in Ticino e in Svizzera.
LUGANO
18 ore
Nomina del vicedirettore della scuola media di Pregassona
Si tratta di Christophe Forni, abitante di Vaglio
MENDRISIO
18 ore
L'acqua momò è potabile
Le Aziende industriali di Mendrisio rassicurano la popolazione sul pesticida clorotalonil
CANTONE
19 ore
Idrossiclorochina: «Mai applicare il fai-da-te con i medicamenti»
La richiesta di Plaquenil si è alzata a partire da marzo. Ma negli ultimi due mesi è tornata ai livelli pre-Covid.
BELLINZONA
19 ore
Sorpassi di spesa: «L'Esecutivo si è assunto la responsabilità»
Il PLR prende posizione e saluta con favore la «trasparenza del Municipio».
FOTO E VIDEO
MAGLIASO
20 ore
Idrocarburi sulla cantonale
Strada bloccata tra Agno e Caslano a causa di uno sversamento
BELLINZONA
21 ore
Paglia non pervenuto
Sorpassi di spesa: è arrivato l'esito dei due audit. Nessuna rilevanza penale, ma il municipale resta dimezzato
CANTONE
21 ore
Ecco i migliori apprendisti muratori
La cerimonia di consegna del Premio Renato Antonini si è svolta in forma ridotta.
FOTO
CANTONE
21 ore
Mangia l'Amanita, luganese in coma
L'uomo ha ingerito delle muscarie. Ora si trova ricoverato al Civico di Lugano
CANTONE
22 ore
Nez Rouge in stop: «Non mettiamo a rischio i nostri volontari»
Causa Covid, i servizi del mese di dicembre non verranno effettuati.
CANTONE
29.08.2019 - 06:020
Aggiornamento : 08:04

Boom di fungiatt: e 7 si intossicano

In Ticino è record di funghi raccolti in queste settimane. Le Società micologiche invocano più controlli di polizia

BELLINZONA - In questi giorni c'è una processione alla porta di Remo Giambonini, a Gordola. È un effetto del cambiamento climatico. Il secco estivo ha portato a una stagione record per i fungiatt, che per sicurezza fanno esaminare il bottino a “controllori” autorizzati.

Scherzi del clima - Ce ne sono una trentina in Ticino, come Giambonini. «Esaminiamo il raccolto, requisiamo quelli velenosi, diamo consigli». Quest'estate hanno avuto molto da fare. «Abbiamo visto quantitativi enormi a tutte le altitudini, e specie che fino a poco tempo fa non crescevano dalle nostre parti, come l'amanita cesarea» spiega l'esperto. «Non si vedeva niente di simile dall'anno di Chernobyl».

«Nessun controllo» - Detta così, non suona come una buona notizia. E in effetti il boom del fungo – e dei fungiatt più o meno improvvisati – ha qualche effetto collaterale in Ticino. La Società micologica locarnese conta ormai duecento soci e Giambonini, responsabile scientifico, è preoccupato: «Stiamo assistendo a una proliferazione massiccia, ma sui quantitativi raccolti non esiste nessun controllo da parte delle autorità, a differenza di quanto avviene in altri cantoni». 

L'esempio grigionese - Né il canton Ticino né i Grigioni hanno a disposizione statistiche sui fungiatt "pizzicati" con raccolti oltre i limiti di legge, e multati di conseguenza. Il sospetto, però, è che i numeri siano molto diversi. A nord di San Vittore «vengono effettuati controlli di polizia e puntuali posti di blocco nei punti sensibili» assicura Giambonini. «In Ticino nulla di tutto ciò. Noi volontari, più che sensibilizzare e formare gli appassionati, non possiamo fare».

Sette intossicati - Che ce ne sia bisogno, lo dicono i dati dell'istituto ToxInfo Suisse dell'università di Zurigo: negli ultimi due mesi sono già sette i cercatori di funghi intossicati in Ticino. E l'alta stagione (autunnale) non è ancora inziata. L'anno scorso i casi erano stati 15 in tutto, quello prima 19. «È importante sottolineare che non esiste un obbligo di registrazione per gli intossicati» spiega la capoclinica Katharina Schenk-Jäger. «Registriamo solo i casi che ci vengono segnalati». 

La mania spopola sul web - Il fenomeno è alimentato anche dai social. «Una volta le notizie tra fungiatt correvano per telefono e passaparola» spiega Ermes Balmelli della Società micologica di Lugano. «Oggi la condivisione è enorme, e nei boschi si riversano masse di persone spesso non rispettose della natura, e delle regole». La legge impone un massimo di 3kg raccolti a persona. Ma le foto postate su alcuni gruppi Facebook ticinesi dedicati ai fungiatt (che contano migliaia di iscritti) fanno sospettare frequenti infrazioni. Le polemiche sui frontalieri del fungo e le minacce da far west – il «taglio delle gomme» in particolare – ricorrono spesso. Del resto «è vero che i controlli sono molto carenti sul territorio» conferma Balmelli. «C'è il rischio di degenerare». 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Alessandro Milani 1 anno fa su fb
Non è il cambiamento climatico...è colpa di..greta!
Cristina Righini 1 anno fa su fb
Bisognerebbe monitorare il livello di radioattività ☢️... nei funghi .. sono davvero tutti commestibili?🧐
Alessandro Milani 1 anno fa su fb
Cristina Righini io li mangio dai tempi di cernobyl e sono ancora vivo..piu ne trovo piu ne pappo
Benno Cattaneo 1 anno fa su fb
Scusate, non è per nulla chiaro il seguente passaggio: “È un effetto del cambiamento climatico. Il secco estivo ha portato a una stagione record per i fungiatt”. 1. I funghi di solito crescono con l’umido e non il secco, nelle annate siccitose ci si lamenta della loro assenza. 2. In questo agosto ha piovuto parecchio, tempismo perfetto per i funghi. 3. Non si capisce cosa c’entrano i “cambiamenti climatici” con questo. È la moda del momento parlarne ad ogni occasione?
Juri Piller 1 anno fa su fb
Bravi furbi
Anna Auriemma 1 anno fa su fb
Ieri c'erano 2 donne che avevano nel cestino funghi satana e noi glielo abbiamo detto e li hanno buttati
negang 1 anno fa su tio
Che du ball quest controlli. Ce ne sono talmente tanti di funghi che anche 10 KG a testa ci starebbe quest'anno. Invece no .. a rump i ball come se non crescesse piu' un fungo dove e' passato il fungiatt. Non e' vero. totalmente indipendente la cosa.
mats70 1 anno fa su tio
@negang Il fatto è che i mi-co-va devastano i boschi lasciando ogni genere di pattume al loro passaggio. Inoltre i funghi raccolti li vendono ai ristoranti. Perciò ben vengano i controlli ed i sequestri conditi da belle multe.
centauro 1 anno fa su tio
@mats70 Innanzitutto una persona che raccoglie i funghi se ne fa ciò che vuole, se li porta a casa o li vende a chi gli pare........poi c'è sempre ma sempre di mezzo il tema che la colpa è sempre di chi arriva da oltre confine, nella mia pacatezza e diplomazia stavolta ti mando scorrevolmente affanc........
miba 1 anno fa su tio
Niente di nuovo sul fronte, tutti gli anni la stessa storia
Maxy70 1 anno fa su tio
E quando il fungiatt "domenicale" non si avvelena, cade in qualche dirupo, possibilmente inaccessibile, con buona pace della REGA & soccorritori.
arca51 1 anno fa su tio
non esagerate e buon app. a tutti
Nicklugano 1 anno fa su tio
Una volta i nobili avevano gli assaggiatori… peccato che oggi non ci sono più...
Simone Bettè 1 anno fa su fb
Roby Cominotti🤣
Dem Borgna 1 anno fa su fb
"è velenooso!" Cit.
Sali Imeri 1 anno fa su fb
Dem Borgna ma di brutto brutto brutto neeehh
Giorgio Gori 1 anno fa su fb
Il problema è semplice, cercano funghi senza conoscerli, raccolgono tutto poi li buttano via , i più geniali il rompono sul posto il risultato è una totale mancanza di rispetto !
Cristian Braia 1 anno fa su fb
Dejan Savic
Dejan Savic 1 anno fa su fb
gomplotto
Joel Consonni 1 anno fa su fb
Tashi D Gyalpo
Gyalpo D Tashi 1 anno fa su fb
Mario Stojkov Ivan Gogov
Sabbadini Andrea 1 anno fa su fb
Marta Fuentes
Marta Fuentes 1 anno fa su fb
Sabbadini Andrea tanto non mi piacciono 😂
Ilaria Cianci 1 anno fa su fb
Sabbadini Andrea mi sei venuto in mente anche a me aggahag
Estellina Rossi 1 anno fa su fb
Valiant Thor Giovanni Maricelli
Giovanni Maricelli 1 anno fa su fb
Estellina Rossi C’è sempre qualcuno che vuole provare nuove esperienze...
Valerio Castellani 1 anno fa su fb
È normalità di tutti gli anni che qualcuno si avvelena, chi va a funghi e non li conosce ma sa cosa gli capita faccia altro . Le nonne e gli anziani del paese una volta erano gli istruttori anche dalla sedia a dondolo, oggi sono ricoverati e gli altri sono affaccendati e non hanno tempo !!!!!! 🌸🌸🍄🌿pazienza
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-24 11:25:49 | 91.208.130.87