TiPress - foto d'archivio
CANTONE
19.04.2019 - 11:110

Centauri, equipaggiatevi correttamente

La polizia cantonale invita i motociclisti a dotarsi di casco, giacca, pantaloni, guanti e stivaletti appropriati

BELLINZONA - Dopo avere invitato i centauri a prestare attenzione ai sorpassi non consentiti (anche nel centro cittadino), la polizia cantonale si rivolge ancora ai motociclisti per incoraggiarli a proteggere non solo la testa (il casco è ormai divenuta da anni una buona abitudine), ma anche il resto del corpo. «Troppo sovente, in particolare sul breve tragitto casa lavoro, l’equipaggiamento di taluni lascia molto a desiderare, inconsapevoli dei rischi di incidenti e cadute in cui potrebbero incorrere».

«Casco, giacca, pantaloni, guanti e stivaletti appropriati - si legge nel comunicato -dovrebbero sempre essere indossati, anche per pochi chilometri».

Nel 2018 in Ticino sono stati constatati ben 411 incidenti con il coinvolgimento di un motoveicolo. In 249 occasioni hanno comportato il ferimento da lieve a grave di centauri e/o passeggeri. E parte dei ferimenti è sicuramente dovuto alla scarsa attenzione all’equipaggiamento, non corretto o non sufficientemente adeguato alle circostanze.

Chi circola in moto è maggiormente soggetto a cadute rispetto agli altri utenti della strada. Le due ruote hanno infatti una maggior probabilità di incorrere in un incidente con il conseguente risultato della caduta a terra del centauro. Strisciare sul manto stradale con una maglietta o una giacca leggera provoca delle abrasioni estremamente dolorose. Ne consegue che l’abbigliamento dovrebbe essere sempre curato e adeguato cosi da evitare, oltre alle abrasioni, pure le ferite agli arti.

Solamente giacca e pantaloni in materiale resistente alle abrasioni causate dallo sfregamento sull’asfalto nonché stivaletti da motociclista con gambali alti e parti rinforzate offrono una vera e propria protezione. Pure importanti i guanti poiché in caso di caduta, le mani sono le più esposte alle ferite. Protezioni per la schiena, gomiti e ginocchia dovrebbero inoltre completare l’equipaggiamento del motociclista. Non bisogna neppure dimenticare gli inserti riflettenti, sia che siano inseriti in un gilet protettivo o applicati direttamente sulla giacca, in quanto bisogna rendersi visibili agli altri utenti della strada. Il casco di protezione deve essere sempre ben pulito così come la visiera che deve permettere una buona visione del campo stradale. In caso di caduta o di urto sul casco è necessario farlo controllare per verificare che possa ancora garantire una buona protezione. In caso contrario bisogna sostituirlo.

«La motocicletta è una passione non priva di pericoli. Purtroppo gli incidenti capitano quando meno ce lo aspettiamo - concludono la polizia cantonale e il DI -. Prepariamoci e proteggiamoci quindi per tempo!».

1 mese fa Centauri, attenzione ai sorpassi
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-19 15:10:11 | 91.208.130.86