BREAKING NEWS
Cassis: «Tutta la Svizzera è vicina al Ticino»
Keystone
SVITTO
22.03.2020 - 17:160

Governo a maggioranza borghese, ma ci sarà un ballottaggio

Alle elezioni odierne sono stati eletti tre UDC, due PLR e un PPD.

Il secondo turno per attribuire l'ultimo seggio, coronavirus permettendo, si terrà il 17 maggio

SVITTO - Svitto sembra aver optato ancora una volta per un governo di stampo borghese: nelle elezioni odierne, che hanno visto assegnati 6 seggi su 7, sono stati eletti in Consiglio di Stato i candidati dei tre partiti di governo PLR, UDC e PPD. In Parlamento guadagnano sinistra e Verdi liberali.

Da otto anni è il centro-destra a tirare le fila: fino ad oggi tre seggi erano in mano all'UDC, mentre PLR e PPD avevano entrambi due poltrone.

Con la rinuncia a ripresentarsi di Othmar Reichmuth (PPD, neoeletto al Consiglio degli Stati) e di René Bünter (UDC), il PS aveva visto una buona occasione per tentare di riconquistare il seggio perso nel 2012. Anche i Verdi liberali avevano presentato un candidato.

Per i sei eletti al primo turno l'esito delle urne è stato chiaro: i due membri uscenti del PLR, Kaspar Michel e Petra Steimen-Rickenbacher, hanno raccolto il maggior numero di voti (oltre 26mila). Assieme a loro sono stati eletti i tre candidati dell'UDC, André Rüegsegger e Andreas Barraud (entrambi uscenti) e Herbert Huwiler (nuovo), tutti con almeno 20mila voti. Va notato che PLR e UDC si presentavano con una lista comune.

Confermato anche uno dei due seggi del PPD, quello dell'uscente Michael Stähli, mentre il nuovo candidato Sandro Patierno ha mancato per 50 schede la maggioranza assoluta fissata a 12'691. Lo tallona da vicino il candidato del PS Michael Fuchs (10'627), mentre un po' più distaccati si sono piazzati la socialista Elsbeth Anderegg Marty (8720) e il Verde liberale Michael Spirig (8630). Il secondo turno dovrebbe tenersi, coronavirus permettendo, il 17 maggio.

Per quanto riguarda il Gran Consiglio svittese, 393 persone si sono candidate per aggiudicarsi uno dei 100 seggi. La nuova composizione uscita dalle urne è la seguente: UDC 33 seggi (+0), PPD 24 (-3), PLR 20 (-2), gruppo PS/Verdi/indipendenti 17 (+2) e Verdi liberali 6 (+3).

Le procedure di voto odierne si sono tenute in gran parte in maniera virtuale: non c'era nessun centro elettorale dove rappresentanti di partito, candidati e media attendessero i risultati e non c'erano neppure festeggiamenti al termine dello scrutinio. La partecipazione è stata del 33,58%.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-03-30 16:19:08 | 91.208.130.87