La polizia argoviese potrà accedere alla videosorveglianza in tempo reale
Depositphotos
ARGOVIA
03.04.2020 - 06:090
Aggiornamento : 10:20

La polizia argoviese potrà accedere alla videosorveglianza in tempo reale

L'obiettivo dell'ordinanza è quello di monitorare i luoghi pubblici per far rispettare meglio i divieti.

AARAU - La polizia del Canton Argovia ha ora un altro mezzo a disposizione nella lotta contro la pandemia di coronavirus: la videosorveglianza.

Infatti, grazie a un'ordinanza speciale introdotta dal Cantone, la polizia potrà accedere, in tempo reale, alle immagini delle telecamere installate nei luoghi pubblici sull'intero territorio cantonale. Questo permetterà alle autorità di tenere d'occhio eventuali assembramenti di persone, e intervenire in caso di mancato rispetto delle norme.

Gli agenti potranno anche installare nuovi sistemi di sorveglianza per attuare i loro compiti di controllo, ma questi dovranno essere immediatamente rimossi nel momento in cui il Consiglio federale revocherà le misure di distanza sociale.

In questo modo, la polizia potrà controllare adeguatamente i comportamenti che vanno contro le misure decise dalla Confederazione e intervenire in modo rapido e mirato. Infatti, una simile operazione di controllo è stata finora di difficile applicazione a causa dei limiti nella disponibilità di risorse e di personale da parte delle forze di polizia.

L'ordinanza, in vigore a partire da giovedì, sarà valida per un massimo di sei mesi. Il Governo argoviese ha comunque comunicato che verrà abrogata non appena le misure non saranno più necessarie.

Come dichiarato dal Consiglio federale, lo ricordiamo, sono vietati i raduni di cinque o più persone nei luoghi pubblici, e nel caso di gruppi fino a cinque persone, è necessario mantenere una distanza di sicurezza di almeno due metri tra un individuo e l'altro.

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Lilly Formina 1 anno fa su tio
Insomma, se per inerzia e inconsapevolezza frammista a paura ci si ostina ad andare a votare, il che tecnicamente corrisponde a legittimare una dittatura di stampo oligarchico finanziario, non ci si sorprenda poi se la volpe, messa ingenuamente a guardia del pollaio, attua tutti i sistemi disponibili per strappare all'individuo quello straccio di libertà che gli rimane.
pontsort 1 anno fa su tio
Ma quindi fin'ora la polizia non poteva guardare le immagini in diretta?!
curzio 1 anno fa su tio
Le telecamere verranno rimosse... si si...certo... vi crediamo!
miba 1 anno fa su tio
Da quello che posso interpretare ognuno per se e dio per tutti. Mi chiedo solo se i direttori cantonali della sanità si siano almeno parlati tra loro...sinceramente ho qualche dubbio...
Galium 1 anno fa su tio
@miba Il federalismo presenta vantaggie e svantaggi, ma in certe situazioni come l'attuale prevalgono nettamente gli svantaggi
Mirketto 1 anno fa su tio
Facevano tanti i fighi fino a 2 settimane fà.....adesso sono pure loro nella m......
pillola rossa 1 anno fa su tio
La lungimiranza di George Orwell e la cecità della gente
Nilo221 1 anno fa su tio
Addio privacy e libertà
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-19 10:37:36 | 91.208.130.86