Ti-Press
BB/BN BEST EVER
29.08.2017 - 11:580
Aggiornamento : 15:08

«Il miglior Lugano? Nel 2005/06. Non puoi non essere eccezionale per ribaltare una serie da 0-3»

Più forti i bianconeri del primo titolo o quelli dell'ultimo? Vicky Mantegazza, combattutissima, ha scelto

LUGANO - Primavera 1986 o 2006? Meglio il Lugano trascinato dall'incredibile Kenta Johansson o quello nel quale si esibivano i fenomenali Ville Peltonen, Glen Metropolit e Petteri Nummelin?

Per aiutarci a capire quale delle due squadre, entrambi vincenti e amatissime, ha lasciato il segno più profondo, quale va considerata la più forte in assoluto, servirebbe il parere di chi ha vissuto le emozioni in prima persona, da protagonista, magari appoggiato alla balaustra o di casa nello spogliatoio bianconero. In un ventennio i giocatori e i tecnici sono cambiati tutti. Una persona però, prima ragazza curiosa e appassionata e in seguito dirigente attenta e... appassionata, non ha mai marcato visita. C'è sempre stata. Vero Vicky?

«Ho vissuto entrambi i titoli - ha raccontato la Mantegazza, presidente del Lugano - ho provato per questi emozioni diversissime».

Chiaro. Ma così non ci aiuta. Domanda secca: qual è stata la squadra migliore.

«È davvero, davvero, difficile mettere a confronto due team del genere. Difficile perché stiamo parlando di mondi diversi, quasi di sport diversi. Nel campionato 85/86 si stava iniziando a fare sul serio, a curare ogni minimo particolare, in quello del 2005/06 eravamo invece già davanti a un club, a un hockey, fatto di professionisti».

Il preferito?

«Il primo titolo, quando ero tifosa e papà era presidente, non posso davvero scordarlo. È come il primo amore. È stato pura passione. È per me un ricordo indelebile. Ma...».

Ma?

«Ma se devo scegliere con “distacco”, sempre che sia possibile, punto sul Lugano di vent'anni dopo. Scelgo i vari Ville Peltonen, Glen Metropolit e Petteri Nummelin. Quella è per me stata “la” squadra, è stato il Lugano più forte di sempre. D'altronde non puoi non essere eccezionale per ribaltare una serie da 0-3 (nei quarti contro l'Ambrì, ndr). C'erano qualità e carattere: quei bianconeri avevano davvero tutto. È vero che il primo amore non si scorda mai; il trionfo del 2005/06 però rappresenta un sentimento più solido, come quello che puoi provare in un matrimonio, quando trovi un compagno per la vita».

Qual è stato secondo te il Lugano più forte: quello del 2005/06 o quello del 1985/86? Rispondi votando nel sondaggio

SPORT: Risultati e classifiche

Ti-Press
Ingrandisci l'immagine
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
sergejville 2 anni fa su tio
Grandissimo Lugano.
hcap76 2 anni fa su tio
..eh grazie..una mano ve l'abbiamo data noi altro che " D'altronde non puoi non essere eccezionale per ribaltare una serie da 0-3 (nei quarti contro l'Ambrì" cià cià dai..senza comunque nulla togliere a nessuno..
sergejville 2 anni fa su tio
@hcap76 "cià cià"... quando sei sotto, sei sotto; e infatti fino a quel momento nessuno in Europa aveva mai girato uno 0-3!!! E poi giù legnate al Kloten (ma subito sotto 0-1 nella serie...) e al Davos.
BarryMc 2 anni fa su tio
@hcap76 Semplicemente abbiamo dominato 7 partite. Poi per 3 volte di fila tutto è girato storto, dalla 4a è stata una goduria.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-08 11:53:35 | 91.208.130.85