BOS Bruins
3
TOR Leafs
4
3. tempo
(0-2 : 2-2 : 1-0)
BOS Bruins
NHL
3 - 4
3. tempo
0-2
2-2
1-0
TOR Leafs
0-2
2-2
1-0
 
 
7'
0-1 BROWN
 
 
11'
0-2 JOHNSSON
1-2 BACKES
30'
 
 
 
 
31'
1-3 BOZAK
 
 
32'
1-4 VAN RIEMSDYK
2-4 KURALY
38'
 
 
3-4 ACCIARI
46'
 
 
BROWN 0-1 7'
JOHNSSON 0-2 11'
30' 1-2 BACKES
BOZAK 1-3 31'
VAN RIEMSDYK 1-4 32'
38' 2-4 KURALY
46' 3-4 ACCIARI
BOSTON BRUINS leads series 3-1.
Ultimo aggiornamento: 22.04.2018 04:28
Keystone
Partite in calendario
21.04.2018
Super League
Grasshopper
 4 - 3 
fine
1-1
Lugano
S.Gallo
 0 - 1 
fine
0-0
Thun
Serie A
SPAL
 0 - 3 
fine
0-1
Roma
Sassuolo
 1 - 0 
fine
1-0
Fiorentina
Milan
 0 - 1 
fine
0-1
Benevento
LNA
Kloten
 4 - 3 
fine
2-0
0-3
1-0
1-0
Lakers
Lugano
 4 - 0 
fine
1-0
0-0
3-0
Zurigo
NHL
PIT Penguins
 2 - 4 
fine
0-1
2-1
0-2
PHI Flyers
WIN Jets
 5 - 0 
fine
4-0
0-0
1-0
MIN Wild
NAS Predators
 1 - 2 
fine
0-0
0-0
1-2
COL Avalanche
WAS Capitals
 4 - 3 
fine
1-1
2-1
0-1
1-0
COB Jackets
TB Lightning
 3 - 1 
fine
1-0
0-0
2-1
NJ Devils
 
22.04.2018
Super League
Lucerna
  
16:00
Zurigo
Sion
  
16:00
Basilea
Young Boys
  
16:00
Losanna
Challenge League
Chiasso
  
16:00
Aarau
Sciaffusa
  
16:00
Rapperswil
Winterthur
  
16:00
Wil
Wohlen
  
16:00
Vaduz
Serie A
Cagliari
  
12:30
Bologna
Udinese
  
15:00
Crotone
Chievo
  
15:00
Inter
Lazio
  
15:00
Sampdoria
Atalanta
  
15:00
Torino
Juventus
  
20:45
Napoli
NHL
BOS Bruins
 3 - 4 
3. tempo
0-2
2-2
1-0
TOR Leafs
PHI Flyers
  
21:00
PIT Penguins
 
ULTIME NOTIZIE Sport
FORMULA 1
02.12.2017 - 16:290

F1, futuro senza Ferrari? «La minaccia è seria»

Sergio Marchionne, ad Arese, ha parlato chiaro alla presenza di Jean Todt (capo della FIA) e Chase Carey, presidente di Liberty Media: «C'è tempo fino al 2020 per trovare una soluzione»

ARESE (Italia) - A margine della conferenza stampa di presentazione dell'Alfa Romeo Sauber, Sergio Marchionne - presidente della Ferrari -, ha ribadito il rischio per la F1 di perdere il Cavallino Rampante dopo la fine del Patto della Concordia nel 2020.

Proprio alla presenza dei vertici della F1, Jean Todt capo della FIA e Chase Carey (presidente di Liberty Media, società che controlla il business della F1), Marchionne è stato chiaro: «Il dialogo è cominciato e continua a evolversi. Abbiamo tempo fino al 2020 per trovare una soluzione che sia di beneficio alla Ferrari. Un compromesso si deve trovare, ma una F1 in cui le vetture siano standardizzate e non riconoscibili da un punto di vista tecnologico non ci interessa. La minaccia di far uscire la Ferrari dalla F1 è seria, non nascondiamo i problemi».

Le parole di Marchionne rispondono anche a una recente intervista rilasciata proprio da Chase Carey, che aveva parlato di F1 come modello da cambiare. «Vogliamo competizione in pista, ma nell'ambito di una visione condivisa - aveva affermato Carey - Ci sono squadre che spendono mezzo miliardo di dollari senza generare alcun valore aggiunto per i tifosi. Ovviamente le differenze tra le monoposto resteranno, ma servono i giusti compromessi. Dobbiamo individuare e portare avanti iniziative sui costi, sui motori, sull'aerodinamica: è un'occasione per accrescere la competizione in pista e migliorare i conti».

 

Commenti
 
GI 4 mesi fa su tio
Faccio fatica ad immaginare una tale situazione....evidentemente la vorrebbero rendere ancora più noiosa....
Potrebbe interessarti anche
Tags
f1
ferrari
marchionne
carey
chase
chase carey
presidente
minaccia
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES - ENERGIA SOLARE

Ultimo aggiornamento: 2018-04-22 04:36:25 | 91.208.130.86